Arzignano: Scacchiere da appendere

Scacchiere da appendere. Esposizione delle opere di Gilberto Gaianigo. Dall’8 al 26 Ottobre, in Biblioteca.

“Non è una novità che un artista con il tocco originale e personale della sua arte si ispiri nel creare una scacchiera con tutte le sue belle figure.
Si ricordi, l’avvenimento promosso dalla fondazione Joan Mirò a Barcellona nel 2017 che organizzò una mostra sul tema con la partecipazione dei maggiori artisti del xx secolo, con i loro capolavori completi di pezzi originali.
Ma non è nel mio intento che desideravo portare a compimento un simile livello. Mi sono limitato a fantasticare con i colori.
Colori che possono essere accompagnati alla personalità delle persone come se volessero comunicare, poiché i colori parlano di noi dando precise informazioni.
“Scacchiere da appendere” deve essere intesa come una doppia funzione. Una arredativa e l’altra di passatempo per il relax e la compagnia. Da ricordare che oltre al passatempo l’utilità del gioco degli scacchi sicuramente porta a migliorare la concentrazione , la pazienza e la perseveranza . Può sviluppare il senso di creatività , l’intuito e la memoria oltre alle capacità analitiche e decisionali.
Gli scacchi insegnano inoltre determinazione , motivazione e spirito sportivo.”

Gilberto Gaianigo

Gilberto Gaianigo nasce a Montecchio Maggiore nel 1949. Autodidatta. Le prime esposizioni dal 1973 a Montecchio Maggiore, nel Veneto, in Italia e Germania. Nel 1986 apre la sua galleria a Tavernelle di Sovizzo con servizio cornici tenendo in esposizione sempre nuove opere. Ospitando esposizioni di altri conosciuti artisti italiani. Partecipa ad alcune fiere dell’arte. Alcune opere si trovano presso privati in Brasile, Egitto, Filippine, Germania, Russia, Serbia, Tunisia.

Redazione web

2/10/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *