Real Futsal Arzignano: Roma amara per i ragazzi di Stefani, piegati dall’Olimpus

Olimpus

Olimpus amara per l’Arzignano che in terra romana perde la seconda partita stagionale con un 5 a 1 pesante più sulla testa che sulle gambe.

Amoroso a Roma per farsi visitare il ginocchio, Santana rimasto a casa all’ultimo minuto, Javaloy ko nel primo tempo. Sfida tutt’altro che semplice per i biancorossi che sotto di due reti hanno saputo rialzarsi ad inizio ripresa col primo gol in A2 di Rosa, ma poi sulla spinta offensiva per trovare il pari hanno subito tre gol nel finale che hanno spezzato l’equilibrio del match pro Olimpus. Ora i riflettori si proiettano tutti sull’amichevole internazionale di stasera che al PalaTezze (ore 20.30) vedrà l’Italia del ct Menichelli e di capitan Lima (ex Grifo) sfidare la Serbia nella prima partita della Nazionale in quel di Arzignano. Un match che farà svagare anche i biancorossi che da domani torneranno a caricare le pila in vista dell’impegno casalingo di sabato contro l’ostico Merano.

OLIMPUS ROMA-ARZIGNANO 5-1

OLIMPUS ROMA: Ducci, Garcia, M. Del Ferraro, F. Di Eugenio, Marchetti, A. Pizzoli, L. Pizzoli, Milani, Bardoscia, Atzori, A. Di Eugenio, L. Del Ferraro. All. Ranieri.

ARZIGNANO: Marzotto, Javaloy, Houenou, Negro, Marcio, Rosa, Manzalli, Canto, Lovato, Major, Yabre, Urbani. All. Stefani.

ARBITRI: Kodra di Trento e Miranda di Castellamare di Stabia.

RETI: pt 5’ M. Del Ferraro (OR), 18’ Milani (OR). St x’ Rosa (A), 16’ Garcia (OR), 17’ M. Del Ferraro (OR), 18’ L. Del Ferraro (OR).

NOTE: ammoniti Canto e Yabre (A).

Cronaca. Inizio di studio col primo sussulto che regala il vantaggio firmato da Del Ferraro che al 5’ abile a sfruttare una palla rimpallata sul secondo palo. Marchetti sfiora il bis poco dopo con l’Arzignano che prende le misure grazie a Major che impegna due volte il portiere di casa sfiorando solo il pari con un paio di tiri velenosi, il primo su punizione e il secondo dopo una serie di finte. Nel miglior momento biancorosso Milani con un puntone preciso al 18’ batte Urbani per la seconda volta portando i suoi al riposo avanti di due reti. Nella ripresa Rosa si intromette sul tiro dalla distanza di Major e firma il primo gol stagionale con quel pizzico di fortuna che l’Arzignano prova a sfruttare senza fortuna. Manzalli sfiora il pari ma la difesa mette ancora in corner.

Nei minuti finali la doccia fredda arriva dal puntone di Garcia che calcia una punizione dalla sua area, Urbani battezza fuori ma la palla scende veloce e gonfia incredibilmente la rete al 16’. Al 17’ Del Ferraro incrocia preciso per il poker dei suoi e un minuto dopo il fratello portiere blocca un tiro sicuro e spara verso la porta vuota segnando il gol del definitivo 5 a 1 che chiude il match. Facce scure sul pullman del ritorno, ora pensieri tutti rivolti agli amici azzurri che dopo il doppio ko in terra croata vogliono vincere la prima sfida del 2017. Insidioso il match con la Serbia che negli ultimi europei giocati in casa ha conquistato un ottimo quarto posto finale.

 

 

 

 

Ufficio Stampa Arzignano C5

Redazione web 30/01/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *