Real Futsal Arzignano: sorriso ritrovato grazie alla vittoria sul Merano

Merano

Partita a senso unico e vittoria schiacciante dell’Arzignano che archivia il ko di sabato scorso con l’Olimpus Roma e torna a sorridere coi tre punti in tasca grazie al roboante 9 a 3 inflitto al Bubi Merano.

Girandola di reti al PalaTezze contro un Merano resistito soltanto per i primi dieci minuti della sfida e poi sommerso sotto i colpi precisi dei biancorossi. Partita che nascondeva molte insidie visti i forfait di Amoroso e Javaloy e le non perfette condizioni di alcuni giocatori, ma superato con forza e determinazione di un gruppo che ora mette Grosseto come prossimo obiettivo. Sabato prossimo in casa dei toscani trasferta delicata da superare tutti uniti.

ARZIGNANO-BUBI MERANO 9-3
ARZIGNANO
: Marzotto, Canto, Houenou, Negro, Marcio, Rosa, Manzalli, Santana, Lovato, Major, Yabre, Urbani. All. Stefani.
BUBI MERANO: L. Vanin, Guerra, Mair, Manzoni, E. Mustafov, Beregula, Trunzo, R. Mustafov, Sviercoski, Kane, Romanelli, De Araujo. All. R. Vanin.
ARBITRI: Maggiore di Bologna e Turano di Roma 2.
RETI: pt 13’19” Major (A), 14’12” Santana (A), 17’39” Canto (A), 18’08” Beregula (BM), 18’25” e 19’53” Canto (A). St 50” Houenou (A), 1’13” Major (A), 3’55” De Araujo (BM), 10’07” Major (A), 17’06” Beregula (BM), 17’55” Rosa (A).
NOTE: ammoniti Manzalli (A), Guerra e Manzoni (BM). Nessun tiro libero. Spettatori 250 circa.

La cronaca del match
I primi a farsi pericolosi sono gli ospiti di mister Vanin con Trunzo che impensierisce Urbani bravo a rispondere di no. Il primo brivido dei biancorossi arriva dal piede di Canto che sugli sviluppi di uno schema di punizione colpisce la parte esterna del palo al 9′. Pochi secondi dopo sfiora il vantaggio Negro che si tuffa di testa ma trova i riflessi pronti di Vanin. Al 13′ doppia occasione per Beregula prima con un tacco e poi con un tiro sotto porta ma Urbani prima respinge e poi segue la sfera uscire dal campo. 19 secondi dopo Major da il via alle goleada arzignanese con un rasoterra perfetto su punizione che sbatte sul palo e poi entra in rete.

Gara in discesa un minuto più tardi quando Houenou ruba palla a metà campo e vola verso la porta avversaria, finta il tiro e passa all’accorrente Santana che deposita il 2 a 0 a porta vuota. Al 16′ Canto sbaglia misura a due passi dalla porta, ma perfeziona il tiro poco dopo quando Yabre abile a centro campo a prendersi una palla vacante gli regala un assist d’oro da spedire in rete. Il Merano reagisce col bel gol di Beregula al 18′ ma prima di andare al riposo l’Arzignano trascinato da un Canto versione bomber alza la voce e allunga sul più quattro dell’intervallo. Due reti su assist di Manzalli col 5 a 1 partito da una parata da applausi di Urbani che ha dato per il furetto brasiliano che dopo una cavalcata perfetta ha messo in mezzo per lo spagnolo libero di firmare la sua tripletta.

La ripresa inizia col gol lampo di Houenou che dopo appena 50 secondi si gira dal limite e fa partire un tiro perfetto che non da scampo a Vanin. Il Merano prova la carta di Sviercoski come portiere di movimento e alla prima palla buona Major dalla sua area fa partire un tiro preciso che si insacca. Al 4′ De Araujo mette il suo nome a referto per il momentaneo 2 a 7 con Marcio sulla ripartenza che colpisce in pieno l’incrocio dei pali sfiorando così il quinto gol stagionale: un fenomeno che non tramonta mai.

La partita si tranquilla con Major che fa tris e raggiunge l’infortunato Amoroso a quota 18 gol stagionali correndo solitario verso la porta vuota. Al 17′ Beregula rende meno amara la sconfitta dei suoi battendo Marzotto entrato al posto di Urbani. Prima di chiudere secondo gol consecutivo per il giovane Rosa che firma il primo sigillo di fronte al pubblico amico che vale il 9 a 3 finale.

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa Real Futsal Arzignano
Redazione web 06/02/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *