Arzignano C5: battuto e superato in classifica il PesaroFano

castilla-amoroso

Rimonta completata! L’Arzignano mette un’altra goleada in schedina e vola in quinta posizione agganciando il PesaroFano nel punteggio ma superandolo per differenza reti negli scontri diretti. 7 a 2 il finale per i biancorossi che fanno festa davanti ad un PalaTezze ricco di tifosi festanti felici per la prestazione dei propri beniamini e per l’ottima scalata che ha portato i ragazzi dall’ultimo posto della classifica fino al quinto, ultimo utile per accedere ai play off post regular season.

Una vittoria importante ma non determinante perchè da qui alla fine ci saranno nuove battaglie per la banda biancorossa che non dovrà calare ritmi ed intensità a partire già da sabato prossimo quando si dovrà viaggiare verso l’Umbria per fare visita al campo della Maran Nursia in quella che all’andata fu l’inizio di questa scalata. Quella coi marchigiani del capitano Tonidandel, oggetto del desiderio dello scorso mercato estivo, non è stata la miglior partita dei vicentini, ma quello che ha pagato è stato il cinismo sotto porta e un’attenta difesa con capitan Marcio sontuoso e un Urbani che ancora una volta ha dimostrato di essere un portiere da categoria superiore.

La cronaca del match
Parte bene la squadra di casa che al 2′ sfiora subito il vantaggio con capitan Marcio che impegna dalla distanza Moretti. Pochi secondi dopo arriva il vantaggio del lupo Amoroso che da dentro l’area appoggia senza problemi un assist d’oro di Tres dalla corsia di destra. Al 6′ rispondono i marchigiani con Warid che tira preciso dal limite ma trova il secco no di Urbani. Al 7′ Tres calcia fuori di pochissimo e un minuto dopo arriva il meritato raddoppio dello spagnolo Castilla che insacca sull’angolino lontano con un destro chirurgico che taglia in due l’area. L’Arzignano spinge forte ma i marchigiani si salvano sul palo di Amoroso. I ragazzi di mister Osimani riordinano le idee e alzano il baricentro, prima il palo esterno frena il tiro di Matheus e poco dopo è ancora Urbani a negare a Rossi il gol degli ospiti. Nel finale punizione a due dal limite per gli ospiti, Urbani esce dalla barriera sul primo tocco e respinge il tiro d’istinto. Nulla può invece a tre secondi dalla sirena del riposo su Da Silva libero di rimettere in piedi la partita col gol del momentaneo 2 a 1.
Ad inizio ripresa il PesaroFano ha la palla d’oro per il pareggio ma Da Silva liberato sul secondo palo da un numero di Matheus mette inspiegabilmente a lato a porta vuota. Sul capovolgimento di fronte il legno nega il gol a Yabre dopo un’azione di forza sulla banda e poco dopo Amoroso da due passi spara alle stelle. Al 6′ ancora un legno a caratterizzare gli attacchi degli ospiti, quello colpito da Tonidandel in corsa. All’8′ applausi per Moretti che dice no due volte a Major, ma nulla può un minuto più tardi quando Tres si inventa una traiettoria imprendibile: sinistro di potenza dai dieci metri e ragnatele in paradiso. Al 10′ Amoroso fa doppietta ma il numero è del Dalai Lama Marcio che salta due avversari sulla fascia e mette dentro per il bomber che firma il gol numero 28 del campionato. Al 14′ Braga spacca la partita con un gran gol e palla sotto l’incrocio, nemmeno il tempo di esultare che Tonidandel riazzera il discorso differenza reti firmando il 5 a 2. Al 16′ altro palo colpito da Matheus e poi un super Urbani dice no con efficacia tre volte nel giro di pochi secondi. Nel finale azione carambola degli ospiti con Tonidandel che colpisce due legni in un solo tiro e Da Silva non riesce a capitalizzare in rete la seconda respinta. Poi ci pensa Major a chiudere i giochi con una doppietta in 22 secondi: rilancio lungo di Urbani, suolata al limite e scavetto a battere Moretti. Non passa molto che il tabellone lampeggia per il settimo sigillo col portoghese che scarica potenza e rabbia dal limite per il la alla festa biancorossa.

ARZIGNANO-PESAROFANO 7-2
ARZIGNANO: Marzotto, Tres, Houenou, Negro, Marcio, Major, Salamone, Castilla, Amoroso, Braga, Yabre, Urbani. All. Stefani.
PESAROFANO: Veri, Napoletano, Warid, Tonidandel, Rossi, Bonci, Cuomo, Matheus, Da Silva, Moretti, Ugolini. All. Osimani.
ARBITRI: Brasi di Seregno e Parente di Como.
RETI: pt 2’48” Amoroso (A), 8’19” Castilla (A), 19’57” Da Silva (PF). St 9′ Tres (A), 10’09” Amoroso (A), 13’54” Braga (A), 14’14” Tonidandel (PF), 19’18” e 19’40” Major (A).
NOTE: ammoniti Toninandel, Matheus e Da Silva (PF). Nessun tiro libero. Spettatori 400 circa.

 

 

 
Ufficio Stampa Arzignano C5

Redazione web 29-2-2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *