L’Identità Veneta premia Arzignano

resource.image

Lo scorso 21 aprile, due istituti scolastici appartenenti al primo e secondo comprensivo di Arzignano, sono stati premiati dalla Regione Veneto per la bellezza e la cura degli elaborati presentati in lingua Veneta.

Per il quinto anno consecutivo, l’Assessorato Regionale all’Identità Veneta, l’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) –Comitato del Veneto e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto hanno promosso il bando di concorso “Tutela, Valorizzazione e Promozione del patrimonio linguistico e culturale Veneto”, rivolto a tutte le scuole statali e paritarie del Veneto e alle scuole italiane dell’Istria. La Cerimonia della premiazione svolta presso il Centro Culturale “Don Orione Artigianelli”, a Venezia, ha visto protagoniste la 2a A della scuola media Beltrame di Montorso, e la 2c della scuola media Zanella di Arzignano, entrambe appartenenti ai comprensivi scolastici di Arzignano. Il Sindaco Giorgio Gentilin:”Anche la scuola partecipa all’importante processo di riscoperta della propria Identità Veneta. E se risulta condivisibile il pensiero sostenuto da alcuni, secondo cui “conoscere le proprie tradizioni non vuol dire andare in cerca di un credo politico”, è altrettanto vero che è dovere della politica far sì che queste nostre tradizioni, il nostro passato, sia costantemente valorizzato, soprattutto attraverso iniziative come questa. Personalmente,insieme alla mia Giunta, stiamo dando un forte impulso in questo senso. Rivolgo pertanto, alle scuole del comprensivo di Arzignano, i miei complimenti per i lavori che hanno presentato”. L’Assessore all’Identità e Cultura Veneta Samuel Guiotto:”La ricchezza, la varietà dell’espressione linguistica, delle realizzazioni artistiche, delle leggende e dei misteri, dell’enogastronomia sono il patrimonio culturale che permette al Veneto di consolidare la propria Identità e la propria cultura. Abbiamo, in questi ultimi mesi, dato ampia diffusione ad iniziative che mirino a radicare la conoscenza del nostro passato e delle nostre origini. Ho proposto conferenze pubbliche sulla storia della Serenissima, sostenuto questa bellissima iniziativa, nonostante ci sia stata proposta a novembre 2015, a programmazione scolastica già conclusa. In collaborazione con i negozi della città, abbiamo organizzato l’iniziativa “Un oggetto per ricordare il nostro passato, le nostre radici”, e molti altri eventi sono in programma nel corso dell’anno. Pertanto, nell’affrontare la vita odierna e nel proiettarsi verso il futuro, è importante che la popolazione abbia piena consapevolezza del proprio passato e della propria Identità Veneta”.

 

 

 

Comune di Arzignano

Redazione web 30-3-2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *