Montecchio: “Scuola Sicura Veneto”, evacuati la primaria S. Francesco e l’Istituto Ceccato per la simulazione di un terremoto seguito da un incendio

È partita venerdì mattina da Montecchio Maggiore l’edizione 2019 di “Scuola Sicura Veneto”, progetto regionale che prevede esercitazioni di Protezione Civile negli edifici scolastici per testare, in caso di emergenze, le capacità di risposta in termini di evacuazione da parte di alunni e personale scolastico, l’efficacia della pianificazione di emergenza, le conoscenze degli addetti alla sicurezza e il Piano comunale di Protezione Civile.

Fulcro dell’esercitazione odierna, promossa da Regione del Veneto e dal Comune di Montecchio Maggiore, è stata la scuola primaria “San Francesco” in via Veneto, dove è stata simulata un’emergenza dovuta ad un terremoto di magnitudo 4.0 su scala Richter con successivo incendio sviluppatosi nell’aula di informatica a causa di un cortocircuito e il recupero e salvataggio di una persona rimasta intossicata. Quando è suonato l’allarme, alunni e insegnanti hanno abbandonato ordinatamente la scuola utilizzando la scala di emergenza e si sono radunati nei punti di raccolta in cortile.

Dopodiché hanno atteso l’arrivo dei Vigili del Fuoco, del Suem 118 e del Comitato Volontario Protezione Civile di Montecchio Maggiore, impegnati nella gestione dell’emergenza assieme alla Polizia Locale dei Castelli, che ha chiuso al traffico la strada antistante la scuola. Una trentina in tutto le persone impegnate nell’esercitazione, che ha comportato anche l’evacuazione del vicino Istituto Superiore “S. Ceccato”. A seguire le operazioni erano presenti l’assessore regionale alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin e l’assessore comunale alla Protezione Civile Loris Crocco con l’assessore alla scuola Maria Paola Stocchero e l’assessore all’ambiente Gianfranco Trapula.

Presenti, per la Città di Montecchio Maggiore, anche il presidente del Comitato Volontario Protezione Civile Massimo Chiarello e il Comandante della Polizia Locale Massimo Borgo. Rientrata l’emergenza, i responsabili della sicurezza della scuola hanno partecipato assieme ai vari responsabili delle squadre di soccorso ad un debriefing tecnico per la verifica e il controllo delle procedure attuate per la messa in sicurezza degli alunni e dello stabile. Ma per gli studenti la giornata “speciale” non è finita lì, perché poco dopo, nel vicino parcheggio del Padri Giuseppini, è atterrato un elicottero del Suem di Verona Emergenza. Un’esperienza emozionante per gli alunni della San Francesco e i ragazzi del Ceccato, i quali hanno potuto osservare da vicino il velivolo di soccorso e la simulazione del trasbordo di un ferito dall’ambulanza all’elicottero, ma anche i mezzi del Comitato Volontario Protezione Civile di Montecchio Maggiore, schierati per l’occasione.

Redazione web

15/04/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *