Category Archives: La playlist nera del Gra(n)fico

Robe da rap

Oggi sono di pessimo umore, quindi non me la prenderò con una singola canzone, ma con un genere intero, un genere che proprio le mie orecchie non riescono ad accettare. Signori e signore parlo del famigerato rap.

Continue reading

“More Than Words” degli Extreme

Parliamo di questa giornata? Vogliamo parlarne?

Da buon single, non posso non fare il grinch di questa festa di cupido, soprattutto dopo aver letto tutte le “smielate” che questa mattina mi hanno dato il buongiorno su Facebook. Appena aperto il noto social network mi è salita la pizza di ieri sera, ma la cosa più fastidiosa è che oggi Mondadori ha presentato il nuovo libro di Moccia, “Sei tu”. Ok, tralasciando che il titolo non sono ancora riuscito a capirlo, questa “cazzata” è uscita giusto giusto per infastidirmi ancora di più a San Valentino.

Continue reading

“Thunderstruck”, Crookers remix

Cari follower, oggi parlerò di una cover che non ha senso di essere sentita. Ogni canzone dovrebbe essere sacra e inviolabile, un po’ come la natura. Dico “dovrebbe”, perché come ben sappiamo, non è così. Come per la natura anche le canzoni hanno i loro virus e parassiti, e in questo caso sono i The Crookers.

Continue reading

“Ob-La-Di, Ob-La-Da” dei Beatles

Tutti hanno un punto debole, Achille ad esempio aveva quel cavolo di tallone, Stalin non era troppo tollerante e io non sono troppo alto, ma non pensavo che uno dei miei gruppi preferiti avesse un difetto, li vedevo così bravi, buoni e puri… Ma dopo aver ascoltato quella canzone, ho detto: “nooooooooo”.
Il gruppo in questione? Naturalmente i Beatles.
Dico la verità, quando l’ho ascoltata la prima volta non mi dispiaceva così tanto, la terza volta però già non riuscivo più a sopportarla. Ma siccome sono devoto al gruppo, quando passa alla radio la canto lo stesso.

Continue reading

“Valentine’s day” di David Bowie

Come ben sapete scriverò di canzoni che, diciamo così, non amo.
Come ben sapete, non ho una buona autoradio ma ahimè devo ascoltare anch’io qualcosa e il male minore cari ragazzi è Virgin Radio.
Come ben sapete, Virgin radio ha il brutto vizietto di mettere in loop diverse cose, la prima delle quali è Emanuel Milano, questo giornalista che parla di sport con una voce non troppo adatta alla mia salute, perché se me lo permettete ha un effetto quasi lassativo, la seconda, mandata in loop per circa due mesi, è “Valentine’s day” di David Bowie.

Continue reading

“Wrecking ball” di Miley Cyrus

Una cosa che non ho mai sopportato dei primi giorni di gennaio è la frase: “Anno nuovo, vita nuova”. Cazzate!!! Ogni anno è sempre uguale, non cambia niente, cambia solo la nostra età. E dopo questa ventata di ottimismo, posso augurare buon anno a tutti 😀  Continue reading