Italians do it better? I dati mostrano una realtà diversa

 photo url_zps4c19bae5.jpeg

Gli italiani dichiarano di avere in media 9 rapporti sessuali al mese, più della media mondiale, ma sono anche tra i più insoddisfatti, e per 4 milioni, ovvero una coppia su quattro, il rapporto non supera i due minuti.

Lo affermano i dati di un’indagine presentata l’8 ottobre in contemporanea al congresso nazionale della Società Italiana di Urologia(Siu) e dell’Associazione Ginecologi Ospedalieri Italiani (Aogoi).

La ricerca, condotta dalla DoxaPharma su un campione di 3000 uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 55 anni, ha rivelato anche che il 70% degli italiani si sente insoddisfatto nonostante i 108 rapporti l’anno dichiarati, e 800mila coppie sono a rischio d’infedeltà e rottura proprio per i problemi a letto.

”L’eiaculazione precoce è il disturbo sessuale maschile più comune e comporta molta frustrazione in entrambi i partner – spiega Vincenzo Mirone, Segretario Generale Siu -. Lui diventa insicuro e perde l’autostima, lei reagisce con rabbia e aggressività. Tutto ciò crea tensioni che possono portare alla crisi della coppia”.

Nonostante la maggioranza degli uomini con questo problema dichiari di voler migliorare la situazione, sottolineano gli esperti, solo uno su dieci si rivolge al medico, mentre spopola la ricerca di rimedi ‘fai da te’ sul web. In occasione dei congressi verrà annunciata la creazione dei ‘Dipartimenti per la Salute sessuale della coppia, in cui urologi e ginecologi agiranno insieme.

 

 

 

Ansa.it

Redazione web 10-10-2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *