Google e le auto che si guidano da sole

Gov. Brown Signs Legislation At Google HQ That Allows Testing Of Autonomous Vehicles

Anche se ultimamente se ne è parlato poco, Google da anni continua a lavorare e a migliorare il suo ambizioso progetto per realizzare automobili che si guidano da sole, grazie a un complesso sistema di sensori e di rilevatori di posizione. Dopo quasi due anni senza particolari annunci, lunedì 28 aprile Google ha pubblicato sul suo blog ufficiale un aggiornamento in cui si spiega che i ricercatori stanno lavorando a una nuova fase del progetto, che riguarda i sistemi per la guida automatica nel traffico cittadino e non solo sulle strade a scorrimento veloce.

I problemi che stanno cercando di risolvere gli sviluppatori sono moltissimi, perché il contesto cittadino presenta molti più imprevisti e variabili rispetto a una comune strada fuori città. Google spiega che grazie a una serie di telecamere, sensori e ad alcuni nuovi algoritmi, la sua auto che si guida da sola sa riconoscere centinaia di diversi oggetti ogni istante.
L’automobile di Google riesce anche a calcolare il percorso migliore da seguire nel caso di traffico, decidendo autonomamente in quale corsia inserirsi.

Google stima che le proprie vetture abbiano percorso fino a ora circa 1,1 milioni di chilometri su strada. L’evoluzione dei sistemi di guida, soprattutto negli ultimi due anni, hanno reso molto più affidabile e sicura l’automobile. Negli Stati Uniti alcune città hanno iniziato a dare i primi permessi per permettere la circolazione di automobili che si guidano da sole come quella di Google, ma saranno necessari ancora anni prima di avere simili soluzioni in commercio.

 

 

ilpost.it

Redazione web 30-04-2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *