Perugia si candida a capitale europea del cioccolato

 photo nextImage-1_zps4428fd25.jpeg

Accanto alla candidatura di Perugia a capitale della cultura 2019, il capoluogo umbro si candida anche a capitale del patrimonio agroalimentare d’eccellenza e del cioccolato di qualità.

Viene infatti presentata in Lussemburgo (all’Istituto degli Itinerari europei) la candidatura a Itinerario culturale europeo, a firma dell’Associazione internazionale “La Via del Cioccolato”, presieduta da Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia, e costituita proprio nel capoluogo umbro, lo scorso 4 giugno.

Un percorso – riferisce una nota dello stesso ente camerale – che coinvolge cinque Paesi Ue (Italia oltre a Belgio, Francia, Spagna e Inghilterra con diverse città storiche per la produzione del cioccolato di qualità), partito da Perugia e che approda nel Lussemburgo con l’obiettivo di costituire un itinerario culturale, turistico-ricettivo, storico, che leghi i cinque Paesi Ue sotto il filo conduttore della storia e della produzione di cioccolato di qualità.

“Un percorso intenso”, come testimoniano i tecnici dell’associazione internazionale “La Via del Cioccolato”, culminato nel dossier che proprio oggi approda sui tavoli di Lussemburgo e che ha richiesto due anni di lavoro senza sosta, per mettere in rete i cinque Paesi Ue, raccogliere informazioni e documentazione sulla loro storia cioccolatiera, e le motivazioni di un patrimonio culturale europeo da difendere e mantenere, ma anche da promuovere con un marketing territoriale innovativo.

Le prossime tappe dell’Itinerario europeo sono imminenti: a febbraio una commissione di tecnici, esterni all’Istituto europeo di Lussemburgo, darà il proprio parere all’iniziativa; successivamente sarà chiamata a presentare l’Itinerario, in sede europea, direttamente l’Associazione, per l’approvazione.

 

 

 

Ansa.it

Redazione web 30-09-2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *