Montecchio: Insieme contro la violenza sulle donne, gli appuntamenti in città

Il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite esattamente 20 anni fa.

Per l’occasione, l’Assessorato alle Pari Opportunità della Città di Montecchio Maggiore propone una rosa di iniziative di sensibilizzazione e di informazione che coinvolgono tutte le fasce della popolazione.

L’evento cardine si terrà giovedì 21 novembre, alle ore 20.30 in Sala Civica di Corte delle Filande: una conferenza che coinvolgerà l’avvocato Martina Sartori, esperta di Diritto di Famiglia, membro della Commissione Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Vicenza e volontaria dell’Associazione Donna Chiama Donna di Vicenza, le operatrici e psicologhe del Centro Antiviolenza di Vicenza e di Arzignano, la giornalista Antonella Fadda che modererà l’incontro e gli studenti dell’IIS Ceccato.

Cos’è la violenza? Da cosa scaturisce? Come la si affronta? Quali sono le opportunità e gli aiuti per le donne che vivono una situazione di abusi? Come è la situazione attuale nella nostra Provincia? A queste e ad altre domande risponderanno le ospiti della serata.

La locandina dell’evento recita il titolo “Chi ama accarezza, non imprigiona e non picchia“: è il messaggio che hanno scelto gli studenti della classe 4^A indirizzo “Promozione commerciale e pubblicitaria”, i quali hanno approfondito il tema della violenza di genere con gli insegnanti di Lettere e Diritto e hanno seguito in prima persona la realizzazione del materiale promozionale con il docente di Comunicazione e Grafica. Attraverso la collaborazione diretta con l’Istituto Superiore, gli studenti hanno avuto modo di mettere in pratica le loro competenze su un progetto concreto e, allo stesso tempo, affrontare una tematica di cui è fondamentale discutere e di cui, purtroppo, si parla troppo poco. Ancora tanti sono, infatti, i casi di violenza psicologica e fisica che vengono subiti e celati dalle vittime, non denunciati per paura, omertà o vergogna.

“Per prevenire queste situazioni di disagio – spiega l’assessore alle pari opportunità Maria Paola Stocchero – è importante educare al rispetto e alla parità dei generi a partire dalla giovane età: è per questo che l’Assessorato alle Pari Opportunità ha finanziato il progetto “Giovani Consapevoli” per gli studenti delle classi III delle Scuole Secondarie Anna Frank e Marco Polo, un percorso di formazione e sensibilizzazione alla parità e per il contrasto alla violenza di genere nelle relazioni curato dall’Associazione Donna chiama Donna di Vicenza. Il progetto sarà presentato durante la serata di giovedì 21 novembre e verrà realizzato a partire da gennaio 2020”.

Ma la collaborazione con gli Istituti Comprensivi non termina qui: gli studenti sono coinvolti in maniera concreta nella realizzazione di due elaborati per la Giornata contro la violenza sulle Donne, che saranno esposti nell’androne del Municipio assieme alla sedia dell’iniziativa “Posto Occupato” e alla Panchina Rossa simbolo della lotta quotidiana agli abusi sulle donne.

La mattina del 22 novembre davanti al Municipio, infine, la Polizia Locale dei Castelli distribuirà alle cittadine che lo richiedono uno spray anti aggressione al peperoncino, acquistato in 450 confezioni dal Comune, spiegandone il modo e i limiti di utilizzo.

“È un segno concreto di attenzione rivolto a tutte quelle donne che per motivi diversi potrebbero trovarsi di fronte a situazioni di pericolo – afferma il sindaco Gianfranco Trapula -. Invitiamo le donne che lo riceveranno a seguire con attenzione le indicazioni sull’utilizzo e i limiti di impiego che saranno fornite dalla nostra Polizia Locale”.

Redazione web

18/11/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *