Montecchio: venti sacchi di rifiuti abbandonati, verifiche in corso sulla provenienza

Venti sacchi blu, contenenti rifiuti domestici di ogni tipo. Il nuovo episodio di abbandono abusivo si è verificato mercoledì sera lungo la strada che corre a ridosso dell’Istituto Ceccato e del Parco Falcone – Borsellino, realizzata in occasione dell’apertura del cantiere del nuovo ospedale.

L’abbandono, segnalato da alcuni cittadini, è stato successivamente verificato dai volontari del Gruppo Educazione Civica, i quali hanno informato dell’accaduto il Comune, la Polizia Locale dei Castelli e Agno Chiampo Ambiente. L’azienda pubblica nella giornata di ieri ha provveduto a rimuovere i rifiuti e a destinarli allo smaltimento. Sono ora in corso verifiche allo scopo di risalire al responsabile dell’abbandono, che per la tipologia dei rifiuti potrebbe essere un privato cittadino.

“Ogni volta che accade un fatto simile resto allibito – commenta il sindaco Gianfranco Trapula -. Veramente non riesco a capacitarmi del fatto che ci siano ancora comportamenti di questo tipo, a fronte di una raccolta differenziata a domicilio efficiente e della presenza in città di ben due ecocentri. Abbiamo intenzione di combattere questi atti di inciviltà mediante l’uso di fototrappole e sanzionando pesantemente  i responsabili. Fortunatamente la stragrande maggioranza dei cittadini è attenta e sensibile a questo problema ed è pronta a segnalare tempestivamente qualsiasi episodio”.

Redazione Web

09/08/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *