P come profumo

 photo profumook_zpsae30dd8d.gif

L’odore che emaniamo, inteso come reazione dell’olfatto agli aromi volatili, viene spesso celato dal profumo, ovvero da quegli effluvi che trasformano l’odore in una fragranza “gradevole”.

Il profumo è anche espressione della personalità e spesso si intona alla natura di chi lo indossa. Bisogna stare attenti però a non abusarne. Trasformarsi in una nuvola odorosa potrebbe farci apparire come un gigantesco “Gled assorbiodori”! Usare parsimonia nell’utilizzo di profumi sarebbe buona regola anche perché ogni singolo olfatto ha le sue preferenze e per un naso che apprezza la fragranza dolciastra della vaniglia o dei bouquet floreali, ne esiste almeno un altro che predilige la durezza del muschio o le freschezze agrumate. Saturare l’aria intorno a noi, anche se di nobilissima fragranza griffata, rischia di farci apparire ridicoli e di lasciarci alle spalle una scia di antipatici risolini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *