Planet Funk

planet-funk

Per i concerti, i funerali o per la vita stessa, dovrebbe valere sempre e solo una regola…

non importa il numero dei presenti ma la qualità degli stessi. Va da sé che le valutazioni poi sono soggettive, però le facce dicono sempre molto: e le facce contente sono facce contente. Inequivocabilmente.

I Planet funk hanno fatto il loro dovere cantando i grandi successi come Chase the sun e Stop me ( alcuni i grandi successi li saltano…mah…) e chiudendo con Who said, che fa ballare milioni di persone da una decida d’anni: il pubblico è uscito chiacchierando, bevendo l’ultimo…e senza fare troppa coda all’uscita.

Forse le voci tre che si sono alternate sul palco hanno tolto un po’ d’identità alla band, forse la scenografia era un filo scarna, forse il nuovo album non ha scaldato gli animi o forse, quando stai fuori dal giro qualche anno, ci vuole il tempo giusto per riprendersi la scena. Il sound c’è: con sudore, cuore e pazienza tornerà il super festone. Magari con qualche effetto di luci in più. In bocca al lupo ragazzi!

 

 

 

 

Redazione web 30/11/2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *