Sogno di una notte di mezz’estate

foto

Quando all’improvviso il sipario si apre, quello che si prova è disorientamento, ma anche stupore.
Ci si aspetta una scenografia, e invece ai nostri occhi appare una scena tanto nitida da sembrare un ologramma; come uno spettacolo in 3D, dove l’immagine sembra così vicina da poterla toccare.
La piuma rossa!!! signore e signori!!! sospesa nell’aria come in assenza di gravità, che accoglie il corpo di un uomo perfettamente a suo agio nell’eterea atmosfera.
Il fascino di questo momento si dissolve con l’ingresso degli attori/ballerini coinvolti in un buffo teatrino e poco dopo, inaspettatamente, il palco si affolla di uno sgambettare frenetico: e da lì il sogno….
Quello che accade è molto veloce; i costumi, pur nella loro semplicità, vestono i ruoli perfettamente, e i colori sgargianti regalano un’atmosfera dinamica.
Poi di nuovo La Confusione, quando sul palco prende vita una parata di strani mezzi che ti sveglia dal torpore della musica per tamburellare una domanda nella testa…. “Ma?!!? Sogno o son desto?? Ero convinto di esser qui per il balletto e sono finito a una performance dell’Alessi durante il Salone del Mobile??!?”
Fortunatamente pliè e arabesque ti riportano alla realtà (per quanto possa considerarsi
tale) di quel sogno che è ….di una notte di mezza estate… e giù il sipario con l’amaro in bocca per una (fantastica) stagione ormai conclusa, che lascia dentro il sapore di un sorriso che arricchisce la mente e il cuore…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *