Coniglio sott’olio

020 (8)

Un paio di giorni fa ho provato a fare questo esperimento, il coniglio sott’olio! Ad alcuni è piaciuto, ad altri un po’ meno più che altro perché non amanti del coniglio in sé!

Secondo me è un piatto da fare, adatto soprattutto all’antipasto del giorno di Pasqua. È un piatto semplice ma che ha il suo perché. Soprattutto è diverso dal solito quindi potete stupire i vostri ospiti! Consiglio anche, se volete, di aggiungere della ventresca di tonno sott’olio per rendere il tutto più saporito.

Ingredienti per 6 persone

1 coniglio di 1,5 kg, 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, 10 foglie di salvia, 1 spicchio di aglio, 2 chiodi di garofano, 2 foglie di alloro, 1 bicchiere di vino bianco, prezzemolo, olio, sale, pepe

Preparazione

In una pentola versate circa tre litri di acqua assieme al vino, unite carota, sedano, cipolla, chiodi di garofano, una foglia di alloro, portate a bollore e lessatevi il coniglio intero a pentola coperta e a fuoco medio per circa 20 minuti. Lasciatelo raffreddare nella sua acqua, quindi sgocciolatelo e disossatelo ricavando dei bocconi irregolari. Tritate lo spicchio di aglio (io che non ne sono tanto amante l’ho lasciato intero in modo da riuscire poi a toglierlo) con le foglie di salvia e il prezzemolo. In una terrina distribuite il coniglio, la foglia di alloro rimasta e il trito di odori. A questo punto potete aggiungere, se preferite, anche il tonno sott’olio. Salate e pepate ogni volta che fate uno strato di coniglio. Alla fine versate tanto olio quanto ne occorre per ricoprire il tutto, coprite e fate riposare in frigo almeno una notte.

È da servire freddo accompagnato ad una misticanza mista ma anche ad un’insalata di finocchi, arance e olive nere.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *