90 centimetri in 24 ore

 

Chi di voi ha la fortuna di avere un bel praticello a casa sa bene quanto sia difficile e dura la lotta annuale per mantenerlo libero dalle erbacce. Tirerete un sospiro di sollievo quando saprete cosa devono passare migliaia di agricoltori, boscaioli, giardinieri asiatici quando si trovano a dover fronteggiare una delle piante più ostiche e invadenti che si possano trovare: il bambù.

Nonostante il suo aspetto rilassante ed esotico, il bambù – che tecnicamente è un’erba (!) della famiglia delle graminacee – una volta che ha attecchito sul terreno è praticamente impossibile da eliminare. La pianta getta un’intricata serie di radici, difficilissime da rimuovere, che penetrano il terreno in profondità, permettendogli di far nascere nuovi germogli, ignorando steccati e barriere.

La caratteristica più disarmante però è la velocità di crescita, che in alcune varietà ha fatto registrare il record del mondo vegetale, arrivando a crescere 90 centimetri in 24 ore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *