Qualche minuto per la guerra

 photo Verdun_zps1cacc29c.jpg

Si dice che quando ci si diverte il tempo vola. Pare però che una delle attività preferite dal genere umano in tutta la sua storia sia stata quella di trucidarsi a vicenda in sanguinosi e inutili conflitti.

La guerra più breve di ogni tempo durò la bellezza di 38 minuti, e fu combattuta dal Regno Unito e il Sultanato di Zanzibar alla fine dell’800 per una scaramuccia basata sugli interessi commerciali britannici. Al Sultano bastarono poche cannonate dalla flotta inglese per alzare bandiera bianca.

Ben diverso invece fu il lento massacro di Verdun, la battaglia più lunga mai combattuta. Tra il 21 febbraio e il 19 dicembre 1916 l’esercito tedesco contese a quello francese una striscia di terreno larga poche centinaia di metri. In 10 mesi di bombardamenti ininterrotti le artiglierie avversarie scaricarono sul campo circa 37 milioni di colpi. Una collina tra i due fronti, a causa dei bombardamenti, si abbassò di 7 metri, mentre il resto del terreno subì una limatura media di 4.

Ancora oggi le zone che ospitarono il campo di battaglia portano i segni di quei giorni, che fanno assomigliare i campi a delle onde verdi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *