“Riempimi di gioia”, sabato 13 e domenica 14 dicembre raccolta di alimenti per le famiglie in difficoltà

5739_9173_Prodotti-alimentari_Image

Sono quasi 600 i volontari che saranno a disposizione sabato 13 e domenica 14 dicembre per “Riempimi di gioia”, la raccolta di generi alimentari da destinare alle persone in difficoltà economiche e agli istituti di assistenza della città.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare acquistando, nei 38 supermercati e ipermercati coinvolti, beni alimentari non deperibili secondo le possibilità di ciascuno: ogni acquisto sarà di grande importanza e costituirà un dono prezioso, un segno concreto di una cittadinanza solidale.
Inoltre è ancora possibile partecipare come volontari nei giorni di raccolta dei beni, il 13 e il 14 dicembre, e durante le successive fasi di distribuzione (inviare una mail a riempimidigioia@comune.vicenza.it o contattare Christian Sassaro, 347 9081446).

La raccolta si svolgerà in 38 supermercati e ipermercati, tre dei quali situati ad Arcugnano, Olmo di Creazzo e Dueville. All’ingresso si alterneranno gruppi di volontari che consegneranno ai clienti un volantino a firma del sindaco Achille Variati che spiega le finalità dell’iniziativa e un sacchetto in cui inserire prodotti alimentari non deperibili da acquistare e riconsegnare poi all’uscita (olio, tonno, legumi in scatola, pelati, pasta, riso, zucchero, fette biscottate, biscotti, marmellata, crema al cioccolato da spalmare, latte, caffè, orzo, panettoni e pandori, prodotti per bambini e lattanti…).
La gestione della raccolta, curata dal Comune di Vicenza, è affidata per la parte operativa al Gruppo comunale di volontari di protezione civile e per la parte organizzativa al settore Servizi sociali e abitativi del Comune, in collaborazione con la cooperativa Verlata del Consorzio Prisma.

Riceveranno i pacchi di beni alimentari le persone e famiglie individuate dal settore servizi sociali del Comune e 35 parrocchie della città che provvederanno a distribuirle a loro volta. Inoltre i pacchi verranno consegnati anche ad altri enti e gruppi fra cui Croce rossa italiana, Frati di Santa Lucia, associazione Ozanam (Mezzanino), associazione Famiglie numerose e Santuario di Monte Berico.

L’iniziativa è possibile con il contributo del Consiglio Notarile dei distretti riuniti di Vicenza e Bassano del Grappa e con la collaborazione e partecipazione di Gruppo Aim Spa, Acque Vicentine, Consorzio Prisma e cooperative sociali, amministratori e dipendenti del Comune di Vicenza.

Comune di Vicenza

Redazione web: 12-12-2014

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *