Agno Chiampo Ambiente: al via la campagna 2016 di educazione scolastica sulla corretta differenziazione dei rifiuti

scuola_430

Non solo gestione del ciclo integrato dei rifiuti, ma anche formazione e informazione. È questa la mission aziendale di Agno Chiampo Ambiente, che si traduce in numerose iniziative di sensibilizzazione sul tema dei rifiuti tra cui il ciclo di incontri nelle scuole del territorio, tenuto da un tecnico specializzato della società.

La campagna 2016 di educazione scolastica, svolta in collaborazione con i Comuni, è iniziata questa mattina nel plesso di via Mazzini dell’Istituto Comprensivo 1 di Arzignano e proseguirà il 25 febbraio nei plessi di San Rocco e San Zeno e, per quel che riguarda l’Istituto Comprensivo 2, il 29 febbraio nei plessi di Villaggio Giardino e di Castello, il 2 marzo nel plesso di San Bortolo, il 9 marzo nel plesso di Tezze e l’11 marzo nel plesso di Costo. Nella città del Grifo saranno coinvolte le classi terze delle primarie, mentre a Cornedo Vicentino il 10, 15, 17 e 22 marzo saranno coinvolti 140 alunni delle quarte, che saranno accompagnati nelle visite didattiche all’ecocentro comunale.

Altre iniziative potranno essere organizzate nei prossimi mesi in altri Comuni soci. “Il nostro tecnico – spiega il Presidente di Agno Chiampo Ambiente Alberto Carletti – illustra ai bambini le informazioni base sul riciclaggio e sulla raccolta differenziata, accompagnandole con la visione dei video informativi ed educativi realizzati negli ultimi anni da Agno Chiampo Ambiente.

Al termine degli incontri, che prevedono anche esercitazioni pratiche sulla raccolta differenziata, viene consegnato ai bambini il libro ‘Paolino di Riciclandia’, che abbiamo realizzato proprio per educare i più piccoli sui valori della differenziazione, del riciclaggio e quindi della difesa dell’ambiente in cui viviamo”. Proprio la storia di “Paolino di Riciclandia” è al centro di una serie rappresentazioni teatrali rivolte ai bambini delle scuole materne. Ne sono state organizzate sette nel 2015 e già cinque in questo inizio 2016, coinvolgendo quindi 12 scuole materne di 11 Comuni del territorio. E già si stanno progettando nuovi incontri per i prossimi mesi.

“Non sono iniziative ideate a caso – sottolinea il Presidente Carletti – ma hanno tutte un preciso e importante obiettivo comune, ossia il raggiungimento entro il 2020, come ci chiedono la Regione e anche i sindaci, del 76% di raccolta differenziata. È un investimento che facciamo sulle nuove generazioni, affinché nel prossimo futuro siano più brave di noi a differenziare i rifiuti e quindi a tutelare l’ambiente in cui viviamo”.

 

 

Agno Chiampo Ambiente

Redazione web 24-2-2016

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *