Arzignano festeggia l’8 marzo dicendo STOP alla violenza

 photo resource_zpsfa46ea4c.png

8 Marzo: STOP alla violenza! Evento di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne curato dalla Consulta Provinciale degli Studenti di Vicenza.

 8 Marzo

In Piazza ad Arzignano
La festa della Donna
dalle 14.30 alle 19.00
STOP alla violenza!

L’evento di sensibilizzazione e di raccolta fondi dell’8 marzo “STOP alla violenza!” è un evento voluto dai rappresentanti della Consulta Provinciale degli Studenti di Vicenza ed organizzato in collaborazione con il Comune di Arzignano.
Sarà un evento realizzado dagli studenti e rivolto a tutta la popolazione con il fine principale di sensibilizzare sulla terribile piaga della violenza domestica, ed in particolar modo su quella che subiscono le donne.

Dalle 11.00 alle 12.30

Piazza Campo Marzio: Incontro informativo con la prof.ssa Marina Bacciconi, docende presso l’università di Verona e rappresentante dell’Osservatorio Nazionale Violenza Domestica. In caso di maltempo l’incontro si terrà presso il teatro Mattarello. Ingresso libero.

Dalle 14.30 alle 20.00
Piazza Marconi: Esibizione di band studentesche, cantanti e DJ set. Saranno presenti gli stand di associazioni che lottano per i diritti delle donne e che combattono la violenza su di esse.
Piazzetta Marconi (davanti alla Biblioteca): spazio espositivo delle opere degli studenti.
Durante l’evento saranno proposti stand di animazione per bambini, balli di gruppo, ed altre piccole iniziative, tutte gestite dagli studenti in modo volontario.
Le tre scuole superiori del territorio Arzignano – Montecchio Maggiore saranno presenti in tre stand nei quali sarà possibile effettuare un’oferta libera il cui ricavato sarò devoluto in beneficenza ad associazioni che lottano contro la violenza domestica. Chi effettuerà una donazione potrà avere uno dei gadget realizzati ad hoc con il logo dell’evento.

 

 

 

 

 

Comune di Arzignano

Redazione web 28-02-2014

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *