Brendola: 45 anni di Fidas

loc-fidas-brendola-45-anno

“45 anni di altruismo, amore, generosità”. La comunità di Brendola festeggia il prestigioso compleanno della Fidas.

Una storia lunga 45 anni. La Fidas Brendola si prepara a festeggiare l’importante traguardo di un viaggio che l’ha vista diventare oggi uno dei principali riferimenti della raccolta sangue nel vicentino. L’associazione è sorta nel 1971 su impulso tra gli altri dello storico medico condotto brendolano Giovanni Stefani, scomparso nel 2014 all’età di novant’anni. Dai pochi iscritti di allora è arrivata a contare quest’anno 640 affiliati, con un picco di 1300 donazioni che per numero la vede tra le prime associazioni del vicentino.

Nel corso del fine settimana la Fidas ha dunque scelto di organizzare una serie di eventi patrocinati dalla Amministrazione per festeggiare chiamando a raccolta tutta la comunità, che con la propria sensibilità ha contribuito a renderla grande. La rassegna, dal titolo “45 anni di altruismo, amore, generosità” è realizzata con il contributo dell’Amministrazione comunale, e la collaborazione di Sala della Comunità e Polisportiva Brendola.

Questi gli appuntamenti in programma.

VENERDÌ 28 OTTOBRE

“I MAGNA SOETE”
Spettacolo teatrale in dialetto veneto
Ore 21.00, Sala della Comunità – via Carbonara 28, Vo’ di Brendola.

Theama Teatro porta sul palco un testo di Virgilio Scapin, per la regia di Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese. Umorismo e gioioso divertimento nella trama che ripropone uno spaccato di vicentinità di un tempo, familiare a molti ancora oggi.

Spettacolo offerto dall’Amministrazione comunale, ingresso gratuito.

SABATO 29 OTTOBRE

MUSICA E CABARET
Ore 21.00, palazzetto dello sport – piazza del Donatore, Brendola

Musica dal vivo con il duo acustico Kai&Mece, e la voce della special guest Tiziana Guerra, alternati al simpatico intrattenimento del comico “Jani”, Gianni Bedin.

DOMENICA 30 OTTOBRE

SANTA MESSA Ore 10.30, chiesa di San Michele
PRANZO Ore 12.30, ristorante “Le delizie” – Camisano Vicentino (su prenotazione)

In tutti gli appuntamenti saranno gradite ospiti le delegazioni delle due Fidas gemellate con Brendola, quella di Chiusaforti (Udine) e Ozieri (Sassari), che arriveranno a Brendola venerdì mattina.

“La nostra gente ha buon sangue – sottolinea il sindaco Renato Ceron – e oltre a questi numeri lo dimostra la grande presenza di giovani che ogni anno si aggiungono alla grande famiglia della Fidas Brendola. Il nostro grazie va a tutte queste persone, che dimostrano ancora una volta un’infinita generosità chiamando a raccolta i cittadini per condividere questo momento di festa, che è la festa di tutti”.

 

 

 

 

Comune di Brendola

Redazione 27/10/2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *