Brendola: terminato un nuovo murales all’esterno dell’Istituto “Galilei”

DSC_0875

A Brendola le scuole sono sempre più… un’opera d’arte. Scuole di Brendola sempre più multicolor: concluso un nuovo murales realizzato dai ragazzi sulla parete della “Galilei”.

Si sono conclusi proprio questi giorni infatti i lavori per la realizzazione di un nuovo murales su una delle pareti che cingono il giardino esterno dell’istituto “Galilei”, ad opera dei ragazzi delle quinte della scuola elementare “Boscardin”, coadivuati da alcune classi proprio della scuola media. Come è noto infatti l’ultima classe della primaria di primo grado è momentaneamente ospite dell’istituto adiacente, mentre sono in corso i lavori di ampliamento della “Boscardin”. Il nuovo murales arriva dopo i lavori di ritinteggiatura delle pareti interne di alcuni locali, operati dagli stessi alunni di quinta all’interno di un progetto pensato per invitare i ragazzi alla cittadinanza responsabile, per la cura e la manutenzione degli spazi comuni. L’Amministrazione comunale di Brendola, da subito a fianco del direttivo e delle insegnanti del comprensivo “Galilei” che hanno coordinato il progetto, ha fornito anche in questo caso ai ragazzi i materiali necessari per la realizzazione del murales, e ha provveduto alla preliminare pulizia del muro interessato.

Come tema del murales è stata scelta la diversificazione dei percorsi formativi nella vita di ogni persona, con la rappresentazione della scuola come un “vulcano-fucina di idee”, che cambia profondamente l’individuo rendendolo più “ricco” al termine del suo percorso di crescita. La proposta è stata selezionata attraverso un concorso di idee tra i ragazzi, per individuare la migliore rappresentazione del loro modo di intendere la scuola. I lavori, gestiti in gruppi formati da circa 10-12 ragazzi e coadiuvati oltre che dalle insegnanti anche da un gruppo di genitori volenterosi, sono partiti lo scorso 25 maggio e si sono conclusi con la cerimonia d’inaugurazione arrivata con il termine dell’anno scolastico.

L’opera si aggiunge al murales intitolato “Il bosco dei sogni” e realizzato nel 2009 sulla rampa della “Boscardin”, e alla coloratissima parete che costeggia il giardino della “Galilei” dal lato d’ingresso dell’istituto, conclusa lo scorso anno al termine del progetto ColoriAMO la città”, condotto in collaborazione con il movimento internazionale Teens4Unity, che raccoglie le forze delle nuove generazioni in 182 paesi in tutto il mondo.

“Le scuole di Brendola – spiega il sindaco Renato Ceron – sono sempre più belle e colorate, ma soprattutto sono sempre più dei ragazzi. È un messaggio che parla loro di responsabilità, quella che gli adulti di oggi hanno il dovere di insegnare a quelli di domani. Ma è un messaggio che parla in particolare di valori ancora più ampi: rispetto, amicizia, relazione e condivisione, i quattro pilastri che indicano la strada per diventare grandi nel senso pieno del termine”.

“Con questi ultimi progetti – aggiunge l’assessore all’istruzione Barbara Tamiozzo – abbiamo trasmesso ai ragazzi l’importanza di rispettare gli spazi di tutti. Il murales e i lavori di riqualificazione interna chiudono idealmente il ciclo formativo degli alunni di quinta, che la prossima estate torneranno in questa stessa scuola da studenti di prima media potendo guardare con soddisfazione al lavoro condotto insieme e con le loro mani”.

 

 

Comune di Brendola

Redazione web 09/06/2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *