Presidio di Montecchio: “stop ai volantinaggi, è ora delle proposte”

I cartelli photo CIMG0908_zpsaf47ecfa.jpg

Il presidio alla Alte una settimana fa

Ieri sera, al presidio di Montecchio Maggiore c’è stata una riunione per decidere come continuare la protesta.

“Alla riunione di ieri sera – ci ha spiegato Massimo Conforto, figura di riferimento per i manifestanti di Montecchio – hanno partecipato 300-400 persone. Erano presenti anche manifestanti del presidio di Vicenza Ovest. Il nostro obiettivo è discutere con tutti per decidere come proseguire la protesta. L’idea che è emersa è di proporre alcuni punti programmatici, come ad esempio:

– cambiare la legge elettorale;

– ridiscutere i trattati europei;

– sbloccare i patti di stabilità, per immettere liquidità nel sistema economico.

Le nostre sono proposte, se avremo delle risposte oppure no questo si vedrà”.

 

Stamattina, invece, i manifestanti sono in sit-in davanti alla sede vicentina di Equitalia. “Siamo stati ricevuti dal dirigente – ci spiega ancora Massimo Conforto – e abbiamo presentato alcune istanze, affinchè il cittadino venga valutato per quello che è. Se una persona non riesce a pagare perchè ha perso il lavoro, dovrebbero concedergli più tempo per pagare. E, per quanto riguarda le imprese, dovrebbe essere valida la compensazione: se un’azienda ha dei crediti certificati con la pubblica amministrazione, Equitalia dovrebbe andare a riscuotere prima da lì”.

 

E adesso? “Il presidio continua, ma fermeremo i volantinaggi: ormai l’opera di sensibilizzazione della gente è terminata. Abbiamo creato una cittadinanza attiva che continueremo ad aggiornare. Il presidio diventerà un punto d’incontro per discutere e avanzare nuove proposte”.

 

 

 

 

 

Redazione web 20-12-2013

One Response to Presidio di Montecchio: “stop ai volantinaggi, è ora delle proposte”

  1. basta interessi da equitalia!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *