Xavier Rudd

In questo ritmo frenetico che la vita occidentale ha deciso di seguire c’è ancora qualcuno che sceglie diversamente. Xavier Rudd viene dall’Australia ed è un polistrumentista.

Suona chitarra, armonica a bocca, Didgeridoo, Banjo, Dobro, Djembe, Stompbox, etc. Che vuol dire che il suo tempo è così dilatato che questo ragazzo si è concesso il lusso di aprire la sua mente al punto tale da voler sperimentare i suoni che sentiva lungo il suo cammino. Cosa che teoricamente potrebbe succedere a chiunque (di talento e buona volontà), ma diciamo che risulta più facile se nasci in Australia e hai un nonno olandese e una nonna aborigena: perché non è che scegli di viaggiare o di ascoltare altri suoni, sei solo cittadino del mondo e ti muovi seguendo i canti.

Il pubblico è in prevalenza femminile, i maschi che sono presenti stanno accompagnando amiche e fidanzate. La ragione è molto semplice, Xavier è bravo, sembra uscito da un corso di joga di 10 anni in una foresta pluviale, trasmette una bella energia….ed è anche un fico pazzesco. Ma in un clima come quello del Parco della musica, con sdraio e sedie per chi desidera un ascolto in total relax, non c’è spazio per l’invidia: tutti sono gentili, qualcuno emette suoni di giubilo, altri sorseggiano serenamente birre e mojito. Peace & love e tutti a casa sereni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *