Montecchio Maggiore: identificati i responsabili degli imbrattamenti ai danni delle scuole “Frank” e “Manzoni”

writers-5

A seguito di una serie di indagini, la Polizia Locale dei Castelli ha identificato i responsabili degli imbrattamenti avvenuti la sera del 4 marzo ai danni della scuola secondaria di primo grado “Anna Frank” e della scuola primaria “Alessandro Manzoni” di Montecchio Maggiore. Si tratta di un tredicenne e un quindicenne di Montecchio Maggiore e di un quattordicenne di Sovizzo, che ora saranno segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni per il reato di danneggiamento.


Gli uomini del Comandante Massimo Borgo sono giunti ad indentificare i tre dopo aver sentito alcuni testimoni che avevano visto il gruppetto aggirarsi nei pressi delle scuole, aver visionato le immagini del circuito di videosorveglianza di un istituto bancario che si trova non molto lontano dalla scuola “Manzoni” e aver rinvenuto una bomboletta spray proprio vicino alla “Manzoni”.
I tre minorenni nelle prossime ore saranno convocati in Comando assieme ai genitori, i quali sono già stati informati dell’esito delle indagini. I giovani sono ritenuti responsabili di aver imbrattato sia il muro esterno della “Frank” (dove erano comparse anche svastiche e offese nei confronti di una docente) che il campanello e una bacheca della “Manzoni”.

“Ringrazio la Polizia Locale per aver indentificato in tempi molto brevi i responsabili – commenta il sindaco Milena Cecchetto – che hanno danneggiato un patrimonio di tutti. Come Comune ora valuteremo se rivalerci sui genitori per le spese sostenute dai nostri uffici per la riverniciatura delle superfici imbrattate”.

 

 

 

Comune di Montecchio Maggiore

Redazione web 15-3-2016

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *