Zermeghedo: Nasce il polo artistico e culturale del paese

Nasce il polo artistico e culturale del paese: nell’ex scuola elementare trovano spazio la biblioteca, sale per convegni ed eventi, ripetizioni, pittura e una sala musica. E il sindaco Albiero viene eletto nella Commissione politica della Rete delle Biblioteche Vicentine.

Si concluderanno entro la fine dell’anno i lavori di realizzazione del nuovo polo artistico e culturale di Zermeghedo, che nascerà dalla ristrutturazione dell’ex scuola elementare in via Crosara. L’investimento è di 325.000 euro, sostenuto interamente dal Comune.
Questa mattina il sindaco Luca Albiero ha compiuto un sopralluogo nel cantiere, verificando che i lavori stanno proseguendo a buon ritmo: riguardano il miglioramento antisismico dello stabile, il rifacimento completo dell’impianto di riscaldamento e raffrescamento, l’installazione di un ascensore per abbattere le barriere architettoniche tra il primo e secondo piano, l’installazione di un impianto fotovoltaico, il rifacimento di tutti i servizi igienici e la sostituzione di tutti gli infissi.
L’edificio, risalente al 1958, sarà dunque interamente messo a norma e cambierà volto, a beneficio delle proposte culturali per la collettività.
Al primo piano sarà infatti realizzata la sede della nuova biblioteca, che potrà contare su spazi più ampi e illuminati rispetto all’attuale sede. La biblioteca sarà attrezzata con PC e collegamenti internet veloci grazie alla fibra ottica, spazi dedicati allo studio di gruppo e altri dedicati alle ripetizioni.
Al secondo piano sono previsti un grande salone adibito a sala convegni e riunioni, una sala predisposta per corsi di pittura e un’altra a disposizione della comunità, anche per dare o ricevere ripetizioni. Sempre al secondo piano, sarà realizzata una sala musica e studio di registrazione. La sala sarà insonorizzata e adeguatamente attrezzata, per essere messa a disposizione di chi, con maestri di musica, gruppi musicali o per studio personale, vorrà scoprire e approfondire il mondo della musica in un ambiente adeguato.
“Il nostro obiettivo – spiega il sindaco Albiero – è che l’ex scuola elementare diventi un luogo di eccellenza e sperimentazione culturale non solo per la popolazione di Zermeghedo, ma anche per quelle dei Comuni limitrofi. Gli investimenti in cultura sono forse quelli più importanti per creare una comunità attiva, propositiva e dinamica”.

In quest’ottica va vista anche l’elezione del sindaco di Zermeghedo come membro della Commissione politica della Rete delle Biblioteche Vicentine: “Ho deciso di impegnarmi su questo fronte – spiega il primo cittadino – proprio perché vorrei portare nel mio paese esperienze e idee che intendo acquisire a livello provinciale. Uno degli obiettivi di questa Amministrazione è infatti far fare un salto di qualità, in termini di proposte culturali, al nostro paese”.

Redazione web

12/09/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *