Questioni di fede

 photo fedi-nuziali_zps5390bfd2.jpg

Piccola indiscrezione: qui in ufficio al Corriere Vicentino tira aria di matrimoni (al plurale). Per questo Sapevatelo ho perciò scelto di parlare di uno dei simboli nuziali per eccellenza: la fede.

Lo scambio degli anelli per suggellare un patto ha origini antichissime, pare già nell’Antico Egitto, dove sembra abbia avuto origine anche la consuetudine di infilare l’anello all’anulare della mano sinistra. Secondo una credenza popolare infatti, solo da quel dito passa una minuscola arteria che si irradia direttamente verso il cuore.
I meno romantici hanno invece attribuito questa usanza alla praticità: la mano sinistra è quella meno utilizzata, quindi dove la fede è meno di intrigo nelle faccende quotidiane.
Non dappertutto però gli sposini sono di questo avviso: In Europa dell’Est e in Spagna la fede si porta alla mano destra.
I più fortunati sono però gli abitanti di alcune zone dell’India: durante il matrimonio vengono inanellate tutte le dita di entrambe le mani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *