Medio Chiampo: Avvio del provvedimento di revoca dell’autorizzazione allo scarico per due aziende conciarie

revoca dell’autorizzazione allo scarico

Avvio del procedimento di revoca dell’autorizzazione allo scarico per la conceria Riviera s.r.l. di Zermeghedo e la conceria Cumar s.r.l. di Montorso Vicentino.

Per evidenti difformità tra lo scarico consegnato e quello rilevato in rete: è quanto il Consiglio di Amministrazione di Medio Chiampo s.p.a. ha deliberato nella seduta di ieri, 19 gennaio.

La decisione arriva dopo il provvedimento di sospensione temporanea dell’autorizzazione allo scarico dei reflui che era stata emessa nei confronti delle due aziende il 12 gennaio scorso con scadenza il 22 gennaio.

Con la riunione di ieri la sospensione è stata aggiornata al 31 di gennaio.

L’avvio del procedimento di revoca prevede l’adeguamento nel limite di 30 giorni alle prescrizioni tecniche individuate a salvaguardia dello scarico. Le aziende dovranno presentare entro mercoledì prossimo un piano industriale che sarà valutato in Consiglio di Amministrazione giovedì 26 gennaio. Per quanto riguarda i riscontri amministrativi, è stata fissata una sanzione che ammonta complessivamente a 1.550.000 euro.

Il provvedimento è il risultato dell’attività di controllo ad aziende e reti condotto da un nucleo operativo formato da tecnici di Medio Chiampo che hanno il compito specifico di individuare le anomalie.

Questo gruppo è stato impegnato per un periodo molto lungo, durante il quale ci sono stati ripetuti e mirati controlli, video-ispezioni delle reti, bonifica e isolamento di alcuni tratti.

“È nostro dovere andare a ricercare aspetti che rendono difficoltosa la gestione dell’impianto, cuore pulsante dell’economia distrettuale, e difendere pertanto un interesse collettivo – dichiara il presidente di Medio Chiampo Giuseppe Castaman -. Difformità di questo tipo danneggiano non solo la società ma anche le altre aziende. Investimenti, ricerca, progettualità di ampio respiro passano attraverso il rispetto delle regole, punto di partenza necessario per una logica di sviluppo e tutela del territorio”.

 

 

 

 

Ufficio Stampa Medio Chiampo

Redazione web 21/01/2017

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui