5 libri per… farci una bella, sana e sonora risata

Ciao a tutti, ritorna la nostra rubrica dedicata al favoloso mondo dei libri.

Oggi ti consigliamo ben 5 libri per farci una bella, sana e sonora risata.
Buona lettura!

1) I grandi classici riveduti e scorretti
(di Alessandro Locatelli, Francesco Dominelli)

“Un classico è qualcosa che tutti vorrebbero aver letto e nessuno vuol leggere” (Mark Twain).


Se Mark Twain avesse ragione, il problema sarebbe risolto!
Questo libro sarà la vostra preziosissima guida lungo i tornanti di un viaggio in compagnia dei personaggi e delle storie più belle della letteratura di tutti i tempi.

2) I Love Shopping
(di Sophie Kinsella)

Può lo shopping diventare una malattia?

La protagonista di questo romanzo è Becky una giornalista che, scrivendo su un prestigioso giornale londinese, consiglia risparmio e investimenti sicuri. È carina e determinata, ma ha un’irrefrenabile passione: lo shopping. Irrefrenabile al punto da diventare una malattia, che la spinge a comprare di tutto. Per lei comprare è “come svegliarsi al mattino e rendersi conto che è sabato.”

3) Risatina C 2020
(di autori vari)

Risatina C non è proprio un libro.


Bensì un datario da tavolo su cui è segnata una barzelletta, un video o una vignetta per ogni giorno dell’anno. Questo blocco possiede le proprietà esilaranti delle barzellette.

4) Tre uomini in barca (per non parlare del cane)
(di Jerome K. Jerome)

Risalendo la corrente del fiume Tamigi i tre amici Jerome, Harris e George, assieme al cane Montmorency, viaggiano per giorni sulla loro imbarcazione.

I tre viaggiano lungo le campagne inglesi e vivono inattese avventure che strappano risate di continuo. Il loro viaggio è disseminato di gag comiche sulle gioie e i dolori della vita in barca, unite a divertenti divagazioni che costituiscono delle storie a sé stanti.

5) Chi me l’ha fatta in testa?
(di Werner Holzwarth)

A una Talpa graziosa e miope, accade un piccolo incidente.

Qualcuno gli ha lasciato un ricordino sulla testa. Talpa cerca tra gli animali chi sia il responsabile, ma tutti negano mostrando come i loro escrementi siano diversi.

Ti aspettiamo martedì con il prossimo appuntamento della nostra rubrica… librosa!

Redazione web
26/04/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui