5 libri per… parlare del mondo di libri e biblioteche

Ciao a tutti, ritorna la nostra rubrica dedicata al favoloso mondo dei libri.

Oggi parleremo di libri che parlano di… libri e biblioteche!
In questo articolo ti presenteremo dei volumi che sono ambientati in una biblioteca o che hanno come protagonisti… i libri stessi.
Ti sembra un controsenso? Allora non ti resta che immergerti in uno di questi libri.
Buona lettura!

1) L’ angolo dei lettori ribelli
(di Rebecca Makkai)

Un libro dedicato agli amanti della lettura.


I protagonisti sono Ian Drake, un bambino amante dei libri e Lucy Hull, una bibliotecaria. Tra loro si stabilisce una complicità immediata. Per Ian gli scaffali della bibliotea sono un rifugio dal controllo opprimente della famiglia. E Lucy, approfittando delle scarse conoscenze dei suoi genitori in materia di narrativa per ragazzi, aggira la loro censura, ben felice di passare a Ian sotto banco libri “proibiti”.

2) Fahrenheit 451
(di Ray Bradbury)

E se leggere libri fosse illegale? Scopri cosa succederebbe… leggendo Fahrenheit 451 di Ray Bradbury.


Gli abitanti di un’allucinante società del futuro cercano gli ultimi libri scampati a una distruzione sistematica e conservati illegalmente.
Per leggerli? No, per bruciarli. Perché in questa società tutti devono essere uguali e, nei libri, si impara a conoscere e a rispettare la differenza.

3) La storia infinita
(di Michael Ende)

Un lettore che legge un libro… o un libro che legge il lettore?
Segui le avventure di Bastiano in questo meraviglioso caposaldo della letteratura.

Il protagonista è Bastiano, un ragazzino perseguitato dai compagni. Un giorno, per sfuggire a un inseguimento, si rifugia in una libreria antiquaria. Lì incontra un librario e un libro davvero particolari. Ha inizio un’avventura in mondi magici pieni di fantastiche figure.

4) L’ombra del vento
(di Carlos Ruiz Zafón)

I libri perduti nel tempo, vivono per sempre, in attesa del giorno in cui potranno tornare nelle mani di un nuovo lettore, di un nuovo spirito.

La vicenda si apre in una mattina d’estate del 1945 a Barcellona, dove il proprietario di una libreria di volumi usati conduce il figlio undicenne, Daniel, al Cimitero dei Libri Dimenticati. Questo è un luogo vengono sottratto all’oblio i libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo.

 

5) Il nome della rosa
(di Umberto Eco)

Un mistero medievale che vi farà riflettere sul significato profondo dei libri.

Nel 1327, il frate Guglielmo da Baskerville e il suo allievo Adso da Melk si recano in un monastero benedettino di regola cluniacense situato sui monti italiai, dove avrà luogo un convegno che vedrà protagonisti i francescani e i delegati della curia papale. Nel convento avrà luogo una serie di omicidi avvolti nel mistero.

Ti aspettiamo lunedì con il prossimo appuntamento della nostra rubrica… librosa!

Redazione web
21/03/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui