5 libri per… ricordare l’arzignanese Giulio Bedeschi

Ciao a tutti, ritorna la nostra rubrica dedicata al favoloso mondo dei libri.

Oggi ti consigliamo 5 dei libri scritti dallo scrittore di Arzignano, Giulio Bedeschi
Buona lettura!

1) Centomila gavette di ghiaccio

Accompagna il sottotenente medico Italo Serri
(pseudonimo che nasconde Giulio Bedeschi stesso)durante la seconda guerra mondiale .

Il romanzo tratta dell’esperienza bellica del sottotenente medico Italo Serri, inizialmente assegnato al II Battaglione dell’11º Reggimento fanteria inquadrato nella Divisione “Casale”.

2) Il peso dello zaino

“Il peso dello zaino è la naturale integrazione e il necessario completamento di Centomila gavette di ghiaccio, con il quale costituisce un unico blocco narrativo.”


I superstiti dell’armata italiana in Russia si trovano finalmente in Italia. Feriti nel corpo e nell’anima sembrano tante pedine in attesa di un evento epocale. Ormai la sconfitta dell’Asse è certa.

3) La rivolta di Abele

Accompagna il protagonista in questo appassionante romanzo di Bedeschi.

Negli ultimi dieci giorni, il protagonista sente sempre di più il desiderio di recarsi a Torino per far visita a un vecchio amico ricoverato in ospedale. Infatti, era stato coinvolto in un incidente. Questo suo amico è Franco Massani.

4) La mia erba è sul Don

Un romanzo della memoria che racconta la guerra alle nuove generazioni.

Il protagonista, un ufficiale della “Julia”, tornato alla vita civile dopo la tragica esperienza della ritirata di Russia, viene avvicinato dalla vedova di Lino Bellaviti, il caporal maggiore che venne salvato da morte certa da un altro militare rimasto sconosciuto.

5) Nikolajewka: c’ero anch’io

«È una fitta raccolta di voci, vive, dirette, imperiose, lamentose, che a distanza di decenni si alza potente per ricordare il sacrificio degli alpini nella battaglia di Nikolajewka.»

Questo volume, curato da Bedeschi, è una raccolta di testimonianze di reduci del Corpo d’Armata Alpino impiegato nella campagna di Russia.
In particolare di coloro che parteciparono alla battaglia di Nikolaevka.

Ti aspettiamo sabato con il prossimo appuntamento della nostra rubrica… librosa!

Redazione web
30/04/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui