5000 euro nell’operazione ‘Parrocchie Sicure’

Il Comune di Arzignano ha deciso di iniziare la Fase 2 dell’iniziativa Parrocchie Sicure, lanciata nell’estate del 2018 per iniziativa dell’assessore alla Sicurezza Enrico Marcigaglia.

Al tempo vennero stanziati 25 mila euro per l’installazione di videocamere di sicurezza nelle aree parrocchiali arzignanesi. Grazie a tale iniziativa sono state posizionate complessivamente 23 telecamere negli oratori, canoniche, chiese e spazi riservati a gruppi giovanili e associazioni parrocchiali in quasi tutta la città. Un’iniziativa nata per controllare gli edifici religiosi che spesso erano oggetto di atti vandalici che si è rivelata un successo, se si considera che da allora si sono notevolmente ridotti gli atti vandalici. Il Comando di Polizia Locale di Arzignano rileva che da allora non vi sono state segnalazioni di intrusioni, danneggiamenti, furti e atti vandalici.

“Sale a 30 mila euro l’investimento per aumentare la sorveglianza e la sicurezza nelle aree parrocchiali –  spiegano l’assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Enrico Marcigaglia e il sindaco Alessia Bevilacqua -nella fase 1 sono state poste 23 telecamere in chiese, oratori e spazi associativi parrocchiali di Arzignano che hanno evitato intrusioni e vandalismi. Un nuovo contributo è rivolto alla parrocchia di Tezze che in prima istanza non aveva aderito”.

All’iniziativa hanno aderito le due unità pastorali di Arzignano e sono state poste 7 telecamere al Duomo di Ognissanti, 7 a San Bortolo, 6 alla parrocchia di Villaggio Giardino, e 3 alla chiesa di Costo.

Il contributo comunale ha coperto il 70 per cento della spesa prevista (non oltre 5 mila euro). Al tempo non aderì la parrocchia di Tezze, che aveva come priorità l’impianto di riscaldamento della chiesa.

La Fase 2 prevede lo stanziamento di un contributo di 5 mila euro rivolto proprio alla chiesa dell’importante frazione di Arzignano.

“Con la parrocchia di Tezze –aggiunge l’assessore Marcigaglia- si completa l’installazione di telecamere nei luoghi religiosi di Arzignano. L’impegno continua per annientare i fenomeni di vandalismo”.

 

 

Redazione web
17/07/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui