Agricoltura e sostenibilità: è online il portale ‘Colline del Chiampo’

Un portale per valorizzare l’agricoltura e la sostenibilità ambientale della Valle del Chiampo. È online la piattaforma Colline del Chiampo, un ambizioso progetto commissionato dai Comuni di Chiampo e Nogarole e realizzato dalla start up Adapt.ev. Il tutto nasce nell’ottica del progetto Smart Land Food – Valle del Chiampo Resiliente, che mira ad arginare i cambiamenti climatici, accorciando la filiera consumatore-produttore, e di conseguenza le emissioni di CO2, e cercando di evitare il fenomeno dell’abbandono dei terreni, diminuendo di fatto il rischio di frane e smottamenti.

“Adapt.ev è una start up nata nel 2017, spin-off dell’Università IUAV di Venezia – racconta Diego Pellizzaro, socio fondatore di Adapt.ev -. L’obiettivo del progetto è quello di rendere il territorio resiliente, visto che una delle criticità della vallata è il dissesto idrogeologico. Ciò è dovuto all’incuria del territorio, legato alla sconvenienza di lavorare la terra in collina, motivo per il quale abbiamo cercato di creare una vetrina per gli agricoltori, affinché abbiano un ritorno economico, in modo da accorciare la filiera. Questo portale è rivolto ai 60mila abitanti della Valle del Chiampo, il messaggio che lanciamo è che se vogliamo aiutare il territorio, dobbiamo comprare a chilometro zero”.

“Si tratta di un progetto innovativo – spiega il vicesindaco di Nogarole Enrico Corato – e abbiamo deciso di sposarlo immediatamente. È un’ottima opportunità per la valorizzazione dei piccoli agricoltori locali, uno strumento che va a creare un canale di vendita attivo e dei consumatori consapevoli. In questo modo l’agricoltura può portare ad una resa maggiore, diventando più che un semplice hobby, e così facendo si tiene controllato il territorio”.

 

Redazione web
26/08/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui