Al via a giugno i lavori per il nuovo ponte sul fiume Guà lungo la Montorsina

Nuovo ponte

Ai nastri di partenza i lavori per il nuovo ponte sul fiume Guà. Questa mattina, alla presenza dei sindaci di Montecchio Maggiore, Montorso e Arzignano, il consigliere provinciale alla viabilità Davide Faccio ha effettuato un sopralluogo sul posto, a un mese dalla data prevista per l’avvio dei lavori.

LE PROBLEMATICHE. La strada provinciale n. 33 Montorsina collega Montecchio Maggiore a Montorso Vicentino attraversando perlopiù un contesto agricolo, ma anche una zona produttiva e aree urbanizzate. In un breve tratto, nel comune di Montecchio Maggiore, attraversa con due ponti prima il torrente Poscola e poi il Fiume Guà. Entrambi i ponti sono costantemente monitorati da Vi.Abilità, società che per conto della Provincia gestisce i 1.300 km di strade di competenza. Recenti sopralluoghi hanno evidenziato la necessità di intervenire sul ponte che attraversa il Guà, già da tempo soggetto a limitazione di peso dei mezzi autorizzati al transito. La struttura è infatti in evidente stato di degrado e le pile di sostegno rappresentano un ostacolo al deflusso delle piene.

IL PROGETTO. Il nuovo ponte, progettato da E-farm, avrà una struttura ad un’unica campata, senza pile in alveo e spalle interne all’alveo ma in prossimità della sommità arginale. La larghezza della carreggiata passerà dagli attuali 5 metri a 8,5 metri, con corsie larghe 3,25 metri e banchine da 1 metro. Si prevede di realizzare un marciapiede largo 1,5 metri sul lato nord e una pista ciclabile larga 2 metri sul lato sud, in modo da consentire l’attraversamento in sicurezza all’utenza debole e al contempo connettere i percorsi arginali ad uso di ciclisti e pedoni su entrambi i lati del ponte. Sia la pista ciclabile che i marciapiedi saranno protetti da barriere di sicurezza lato strada e da parapetti. Verranno messi a nuovo anche l’arredo stradale, la rete di raccolta delle acque meteoriche, le scarpate e la viabilità campestre. Prenderanno il via entro il mese di giugno, con una durata stimata in circa 8 mesi, durante i quali la strada provinciale dovrà rimanere necessariamente chiusa al traffico nel tratto interessato.

I COMMENTI. «Valutata la situazione – ha spiegato il consigliere Davide Faccio – Provincia e Vi.Abilità hanno ritenuto opportuno sostituire l’attuale ponte con una struttura a norma, sicura e non più soggetta a limitazioni di  traffico. La Provincia ha messo a disposizione 1,6 milioni di euro e, con Vi.Abilità, ha dato il via all’iter per la realizzazione di un nuovo ponte. I lavori partiranno a giugno e dureranno 8 mesi. Ci saranno dei disagi, che faremo il possibile per limitare, ma è un intervento necessario per mettere in sicurezza il ponte e riqualificare la viabilità di un’arteria strategica per l’ovest vicentino».

«Un’opera che aspettavamo da anni – hanno sottolineato il sindaco di Montecchio Gianfranco Trapula e il sindaco di Arzignano Alessia Bevilacqua – Grazie alla Provincia, al Presidente Rucco e al consigliere Faccio avremo un ponte nuovo, adeguato alla viabilità di un’area produttiva tra le più importanti d’Italia»

«Contestualmente ai lavori del ponte – ha precisato il sindaco di Montorso, Diego Zaffari – il Comune di Montorso realizzerà un marciapiede in località Roggia di Mezzo, mentre Acque del Chiampo aprirà il cantiere per la posa di una tubatura in quest’area. In questo modo la strada provinciale verrà chiusa una sola volta, limitando il più possibile i disagi sia per i residenti che per gli utenti della strada».

Redazione web
03/05/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui