Arcade Story: si inaugura domani la sala giochi

Un tuffo negli anni ’80. Verrà inaugurata nella giornata di domani una sala giochi a Tezze di Arzignano. Si tratta dell’ultima trovata di Arcade Story, nata nel 2017 grazie all’intuizione di Antonio Nati, che intendeva importare dagli Stati Uniti i migliori videogiochi Arcade per farli scoprire alle nuove generazioni. Da allora il negozio di via Verlato si occupa di noleggio, vendita e riparazioni di videogiochi originali. Domani verrà quindi inaugurata anche la sala giochi, che potrà contare su 40 videogiochi originali e 15 flipper. Alle ore 10 arriverà il container con i cabinati, direttamente dagli Stati Uniti, e dalle 14 fino alla prima serata i curiosi potranno testarli, al prezzo di 10 euro ad ingresso, valido anche domenica.

“La passione nasce da lontano – spiega Antonio Nati – direttamente dalle emozioni che mi davano le sale giochi di Arzignano, al Mattarello e a San Marco. Ho notato che in molti condividono questo ricordo, anche quelli nati dopo gli anni ’80. Io mi sono specializzato nell’originalità dei prodotti: importo dagli Stati solo cabinati vintage originali, dalla fine degli anni ’70 ai primi anni ’90. Sono stato invitato in molte fiere a tema, dove porto più cabinati possibile, e ho dunque deciso di fare questa sorta di ‘esperimento sociale’, per riportare i giovani in un luogo tangibile, anziché stare a casa sui telefonini”.

Un ritorno al passato, una scelta che per molti può sembrare strana: “solo chi veramente crede nella rinascita delle sale giochi può essere così pazzo da aprirne una nel 2020 – aggiunge Nati – la sfida è fare conoscere ai giovanissimi questi videogiochi, alcuni dei quali veri pezzi da museo: c’è una versione di Asteroid del ’79, una di Death race del ’76, che siamo in due ad avere in Europa, e un cabinato del ’84, Wacko, che non è mai stato importato in Italia”.

 

Redazione web
26/06/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui