Arriva la terza ondata di caldo africano

0
7

 photo nextImage_zpsa5ed3647.jpeg

Agosto inizierà sotto il segno dell’Anticiclone Africano. Avremo giornate con tempo stabile e soleggiato ma le temperature cresceranno inesorabilmente.

Nell’entroterra desertico tra Marocco e Algeria si sta organizzando la rimonta della lingua infuocata sahariana. Le temperature di partenza saranno roventi, con valori vicini ai 48-50°C. La massa d’aria si dirigerà verso l’Europa caricandosi di umidità a contatto con il Mar Mediterraneo e si riverserà sul Paese in progressione.

Venerdì ovunque cielo in prevalenza sereno per l’intera giornata. Temperature in lieve generale aumento, ovunque oltre 30 gradi e con punte fino a 35-36 gradi. In Pianura Padana tendenza a lieve accentuazione della sensazione di afa. Venti deboli. Mari calmi o poco mossi.

La nuova fiammata d’aria calda, attesa nei prossimi giorni sull’Italia, interessa già direttamente la zona sud-occidentale dell’Europa: l’aria rovente si fa sentire sulla Spagna con picchi oltre i 40 gradi a Cordova e Siviglia. Caldo intenso anche nel sud della Francia con picchi di 36°C.

Da sabato e almeno fino a metà settimana le temperature cresceranno e si accumulerà l’umidità nei bassi strati giorno dopo giorno. Le temperature percepite saranno così anche localmente superiori ai 40°C.

Sarà il Centronord a essere maggiormente colpito dalla fiammata africana e il Nordest sarà la zona che soffrirà di più per gli alti tassi di umidità: la Pianura Padana diverrà un bacino di raccolta del caldo umido.

Domenica previsti 39°C a Bologna e Udine. 38°C a Verona, Trieste, Treviso. Caldo intenso anche al Centro con 40°C a Firenze e Rieti e 39°C a Roma .Al Sud punte massime di 38°C in Puglia e ovunque valori compresi tra i 32 e 36°C.

Quando finirà questa terza fiammata africana? Rispetto alla scorsa ondata di caldo avremo una durata e persistenza maggiore: questo attacco durerà almeno una settimana e sarà così più difficile da sopportare, specialmente per chi rimarrà in città.

Il caldo afoso dominerà la scena non solo di giorno ma anche nelle ore notturne con minime ancora una volta difficilmente sotto i 22 gradi: si tratta della soglia limite oltre la quale di notte inizia il disagio dovuto al caldo afoso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ansa.it

Redazione web 01-08-2013

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here