ArziChiampo: buon punto in rimonta contro il Legnago

0
7

trinchieri

L’importante era non perdere e non prenderle. Obiettivo pre gara di mister Beggio che sapeva benissimo delle insidie del match contro il Legnago nel dopo pari di Padova. Una gara difficile sia dal punto di vista fisico contro una squadra in saluta che non merita di lottare appena fuori dalla zona calda, e anche dal punto di vista mentale dopo il pareggio conquistato in casa della capolista appena sette giorni prima. E alla fine ne è uscito un pareggio in rimonta firmato dal bomber Trinchieri che grazie al rigore realizzato al Dal Molin ha raggiunto quota 15 gol stagionali.

Del pari coi veronesi anche la lieta notizia del ritorno in campo di Marchetti a distanza di quasi quattro mesi dal brutto colpo rimediato nel derby con l’Altovicentino, arma in più da sfruttare in questo finale di stagione con la quota salvezza sempre più vicina. Ora pensieri alla trasferta di domenica in casa del Dro, li sarà tutta un’altra storia, e nessuno guardi la classifica a centro campo si parte dallo 0 a 0.

La cronaca del match
Partita subito vibrante sin dalle battute iniziali coi padroni di casa pericolosi dopo appena due minuti sugli sviluppi di un corner, in mischia la sfera poi termina la sua corsa sulla parte esterna della rete. Il Legnago non resta a guardare e risponde con Tresoldi in cross, bene la difesa capitanata dall’impeccabile Vanzo a liberare. Al 6′ conclusione di Carlotto, palla di un nulla fuori dai pali. ALl’8′ veronesi in vantaggio con Fioretti che scambia con Valente e poi conclude: palla sul palo interno e poi in fondo al sacco per lo 0 a 1 che lascia di stucco il Dal Molin. L’ArzignanoChiampo accusa il colpo e gli ospiti cercano di approfittarne ma Dall’Amico è attento sulla punizione di Longato che smanaccia fuori area. Ancora il numero gialoceleste in evidenza al 18′ sul tiro di Zambrano, risposta precisa ed efficace. Dall’altra parte da palla inattiva ci prova Carlotto senza fortuna, ma la più nitida occasione per il pari arriva al 35′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla arriva sui piedi di Fracaro che impatta di prima intenzione sfiorando il pari. Prima del riposo testa di Valente appena alta sopra la traversa e squadre negli spogliatoi per l’intervallo.
Nella ripresa Legnago aggressivo e vicino al raddoppio con Longato, applausi meritati per la paratona, l’ennesima, di Dall’Amico. Al 20′ Carlotto con un tiro cross mette i brividi al portiere veronese salvato di pochi centimetri con la palla che va alta. Alla mezz’ora il pari meritato, il neo entrato Draghetti viene spinto da Tresoldi in area: rigore ineccepibile. Sul discheto va Trinchieri che con freddezza mette dentro l’1 a 1. Il Legnago ha bisogno di punti vittoria e cerca il gol vittoria nei minuti finali con Farinazzo che manda di poco a lato e poi Fioretti che non trova la mira giusta. Un punto a testa ben accolto in casa gialloceleste.

ARZIGNANOCHIAMPO-LEGNAGO SALUS 1-1
ARZIGNANOCHIAMPO: Dall’Amico, Vignaga, Vanzo, Simonato (15’st Marchetti), Pregnolato, Beccaro, Carlotto, Tecchio, Trinchieri, Fracaro (24’st Draghetti), Crestani (1’st Urbani). All. Beggio.
LEGNAGO SALUS: Cybulko, Viteritti, Zambrano, Tresoldi, Friggi, Gona, Zerbato (43’st Tobanelli), Longato, Adriano (40’st Farinazzo), Valente, Fioretti. All. Orecchia.
ARBITRO: Dal Pan di Belluno
RETI: pt 8′ Fioretti (L) St 30′ rigore Trinchieri (AC).
NOTE: ammoniti Vignaga, Beccaro, Tecchio (AC); Viteritti e Tresoldi (LS). Recuperi: 2′ e 3′.

 

Stefano Testoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here