Arzignano C5 al debutto: stasera in campo con il Villorba

Finalmente si gioca. Stasera alle 20.30 al PalaTeatro di Villorba il tanto atteso debutto stagionale per la compagine biancorossa di mister Ranieri che farà visita al giovane Villorba di mister De Martin.

Recupero della quarta giornata non disputata a causa dell’emergenza corona virus, con le due squadre a ranghi completi che ne approfittano del martedì libero per mettere in cascina minuti importanti nella speranza di portare a casa anche i punti in palio.

L’Arzignano che questa sera sarà protagonista in terra trevigiana non è di certo quello visto nelle amichevoli precampionato, dove aveva ben figurato mostrando progressi sia dal punto di vista fisico che tecnico. Sarà comunque una squadra quadrata e pronta a dare battaglia con tanta voglia di indossare la maglia biancorossa per la prima volta in stagione e difenderla col coltello tra i denti.

Unico indisponibile il giovane Kastrati, per il resto tra acciacchi e post quarantena con pochi allenamenti alle spalle il gruppo saprà dire la sua.

<< Certo un mese e mezzo fa avrei messo la firma per giocare la prima di campionato, ora non siamo al top della forma ma la voglia di scendere in campo è tantissima che tutti daranno il massimo per fare bene – le parole decise del tecnico argentino Pablo Ranieri -. Troveremo un avversario ostico, giovane e ben preparato che è cresciuto molto di anno in anno e che saprà mettere in difficoltà tutte le avversarie. Peccato non poter giocare sul nostro campo, ma come detto prima l’importante è giocare e rompere il ghiaccio consapevoli anche che sabato contro il Prato probabilmente dovremo restare ancora fermi >>.

Nella serata di ieri l’ultimo allenamento con capitan Marcio e il fisio Simonassi a dare le dritte impartite da mister Ranieri costretto al forfait per motivi di lavoro.

Ultimi dettami tecnico-tattici per cercare di fare male, sportivamente parlando, ad un Villorba che ha giocato soltanto la prima partita stagionale perdendo 6 a 3 in casa del Bubi Merano.

<< Nell’ultimo turno il girone A ha registrato sei partite rinviate su altrettante che si dovevano giocare – continua Ranieri – una situazione davvero difficile e paradossale che speriamo possa finire presto per non rischiare di falsare un campionato che a detta di molti è partito davvero storto. Se andiamo avanti così sarà davvero difficile terminare tutte le partite, mi auguro di sbagliarmi e intanto penso alla sfida coi trevigiani, andremo in campo a testa alta nonostante le tante difficoltà per portare in alto i colori biancorossi >>.

Partita a porte chiuse, come da normative anti-covid vigenti nella regione Veneto, che potrà essere seguita con la diretta sulla pagina facebook della società trevigiana.

 

Redazione web
17/11/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui