Arzignano: il Comandante della Forestale Barba è cavaliere

resource.image

Alberto Barba, comandante della Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Arzignano, è stato nominato dal Presidente della Repubblica Cavaliere dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”. il Sindaco Gentilin: “Un grande onore per tutta la città di Arzignano che ha usufruito dei suoi servizi negli ultimi 10 anni”.

Alberto Barba, comandante della Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Arzignano, è stato nominato dal Presidente della Repubblica Cavaliere dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”.

Il Sindaco Giorgio Gentilin: “Un grande onore per il Comandante Barba che, ad oggi, è un nostro concittadino del quale dobbiamo tutti andare fieri. Il Comandante tanto ha fatto per il nostro territorio, lontano dalle luci della ribalta e con un lavoro quotidiano spesso distante dai riflettori della pubblica opinione, ma indispensabile per il controllo del nostro territorio”.

Alberto Barba è nato a Messina nel 1962 e dal 1984 è arruolato del Corpo Forestale dello Stato. Oltre 30 anni di servizio per il suo paese e un’onorificienza meritata la sua.
Agente forestale nel 1984, impiegato nell’attività di prevenzione e repressione di incendi in Sardegna, partecipa alle operazioni antisequestro di persona in Aspromonte (nella Locride) e sottoufficiale a Platì (RC).
Negli anni dal 1986 al 1988 partecipa, con la Polizia di Stato, alle operazioni antisequestto di Casella, Mittiga e del nostro concittadino Carlo Celadon.
Nel 1992, dopo il corso sottoufficiali, diventa Comandante di Stazione a San Giorgio Morgeto (RC) fino al 1995. Continua la sua attività investigativa per reati ambientali ed edili anche presso la Procura di Palmi (per 3 anni, dal 1995 al 1998) e dal 1998 viene trasferito presso il comando provinciale del Corpo Forestale di Reggio Calabria, partecipando alle attività investigative sul bracconaggio e sugli incendi boschivi.

Dal 2004 è comandante della stazione di Arzignano (controllo sulla gestione dei rifiuti industriali, controllo attività urbanistica-edilizia e venatorio).
Durante la sua pregressa attività in altre sedi ha portato altresì a termini arresti per incendio boschivo, pascolo abusivo e ha rinvenuto diverse coltivazioni di canapa indiana.

 

 

Comune di Arzignano

Redazione web 11-3-2015

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui