ArzignanoChiampo sconfitto, al Dal Molin passa la Triestina

Triestina

Passivo pesante per l’ArzignanoChiampo che avrebbe meritato qualcosa in più ma contro la cinica capolista Triestina non c’è stato nulla da fare alla fine.

3 a 1 per i primi della classe che passano al Dal Molin contro una squadra, quella di Beggio che ha giocato, creato e sfiorato più volte di andare anche con merito in vantaggio. Resta un pizzico di rammarico, ma al tempo stesso la consapevolezza di poter giocarsela con tutte, sempre se ce ne fosse stato bisogno di saperlo e ribadirlo. Illusorio il pari su rigore di Maldonado, poi nella ripresa Franca tocca due palloni e li tramuta in gol con facilità. Ora pensieri alla sfida di coppa e poi domenica prossima di nuovo in campionato con la trasferta in casa della vice capolista Mestre.

Prima della gara applausi per l’amico Dall’Amico in tribuna a tifare per gli ex compagni di squadra, lui ora vicentino doc che lavora per tornare a vestire e ad inseguire il sogno di esordire con la maglia del Vicenza dopo l’intervento delicato a cui si è sottoposto qualche settimana fa.

ARZIGNANOCHIAMPO-TRIESTINA 1-3
ARZIGNANOCHIAMPO: Kerezovic, Toso, Vanzo, Santuari, Antinori, Bertoldi (27′ st Loria), Romio, Bortoli, Bernasconi (34′ pt Marchetti), Maldonado, Grbac (38′ st Biasi). All. Beggio
A disposizione: Salsano, Loria, Sandrini, Tirapelle, Scanagatta, Martino, Pegoraro.
TRIESTINA: Voltolini, Bajic, Pizzul, Cecchi, Aquaro, Leonarduzzi, Carraro (10′ st Turea), Frulla (25′ st Di Dionisio), Franca (41′ st Ribeiro Dos Santos), Serafini, Bradaschia. All. Andreucci.
A disposizione: Consol, Marchiori, Di Dionisio, Crosato, Brandmayr, Celestri, Corteggiano.
ARBITRO: Cosso di Reggio Calabria.
RETI: pt 8′ Bajic (T), 28′ rigore Maldonado (AC). St 15′ e 36′ Franca (T).
NOTE: ammoniti Bortoli (AC); Carraro, Cecchi e Aquaro (T). Angoli 4 (AC), 5 (T). Recupero 5′ pt.

La cronaca del match
Al 6′ un angolo per i giallocelesti battuto da Maldonado che attraversa tutta l’area e arriva sui piedi di Bortoli che spara alto da posizione di fuorigioco. Un minuto dopo invito di Grbac per l’accorrente Santuari che trova lo spazio per calciare ma telefona il tiro a Voltolini. All’8′ angolo molto discusso per la Triestina, battuto preciso con stacco di testa perfetto in mezzo all’area di Bajic (prossimo a vestire la magia  che mette alle spalle di Kerezovic, proteste legittime ma vane per Vanzo e soci. La risposta al 10′ dal sinistro a giro di Romio, un tiro cross che Voltolini fa suo in presa facile al petto. Al 14′ proteste della panchina e della tribuna perchè Voltolini esce di mezzo piede dalla sua area e forse con le mani per l’arbitro si può continuare. L’ArzignanoCiampo preme e Bernasconi poi sfiora il pari con un tap in da pochi passi su servizio di Grbac, vola Voltolini a buttare fuori dallo specchio di porta. Al 17′ pericolosi i triestini con Bradaschia che tocca dentro l’area e gira la palla verso la porta di casa, Kerezovic in tuffa dice no. Al 27′ Pizzul per cercare di fare proprio un passaggio errato di un compagno atterra Bernasconi in area, rigore ineccepibile per l’ArzignanoChiampo: Maldonado è freddo e firma l’1 a 1 meritato che fa alzare tutti in piedi al Dal Molin. AL 34′ primo cambio del match fuori un dolorante Bernasconi, problemi alla spalla e dentro l’arzignanese doc Federico Marchetti. AL 39′ pallone d’oro di Grbac per Marchetti che fa correre la sfera si accentra e nel momento di calciare Cecchi da dietro lo falcia proprio sulla riga della lunetta berica. Punizione per il destro di Grbac che alza troppo la traiettoria senza riuscire a ripetersi come il fantastico gol di due settimane fa.
In avvio di ripresa subito un corner per gl ospiti con Serafini che non riesce a deviare in porta nonostante lo spazio buono per controllare la sfera in mezzo all’area. I giallocelesti non si fanno mettere i piedi in testa e rispondono subito con Marchetti al 5′ che entra in area di prepotenza saltando il difensore diretto e spara un destro rasoterra che Voltolini non senza problemi devia in corner: occasionissima per il raddoppio ArzignanoChiampo. All’8′ resta strozzato in gola l’urlo del secondo gol per i padroni di casa Santuari fa slalom in area e mette verso il secondo palo dove prima Grbac e poi Maldonado non riescono a trovare la palla a mettere alle spalle del portiere ospite. Al 13′ azione fotocopia, questa volta è Marchetti ad innestare il turbo e a mettere dentro un pallone invitante che nessun compagno raccoglie, Romio sfiora soltanto. Dall’altra parte la Triestina spera in Serafini ma la bordata va altissima sopra la traversa. AL 15′ doccia fredda, Franca fin li spento, rimette avanti i suoi colpendo di testa alle spalle di Kerezovic su cross di Serafini, il portiere vicentino e capitan Vanzo non si intendono e la Triestina torna avanti. Al 19′ Antinori stacca alto di testa ma il colpo è telefonato per Voltolini sicuro tra i pali. Occasionissima Triestina al 27′ con Franca che tenta di colpire il cross preciso di Cecchi, strattonamenti in area e palla che si perde sul fondo. Al 36′ Franca chiude la sfida in anticipo ribadendo in rete un pallone di Di Dionisio che era sbattuto sulla traversa in precedenza, due palloni e due gol per il goleador di origini brasiliane tornato a giocare dopo un lungo stop a causa di un tumore alla spina dorsale. Nel finale i triestini fanno possesso palla e i giallocelesti non riescono a pungere fino al triplice fischio, i punti a Trieste ma applausi comunque ai ragazzi di mister Beggio.

Ufficio Stampa ArzignanoChiampo

Redazione web 24/10/2016

 

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui