Assembramenti e spostamenti ingiustificati: 20 sanzioni negli ultimi giorni

Con il passaggio del Veneto prima in zona arancione e poi in zona rossa, si sono intensificati i controlli della Polizia Locale dei Castelli sul fronte del rispetto della disciplina anti-Covid.

Nei giorni scorsi sono state 20 le sanzioni da 400 euro elevate nei territori comunali di Montecchio Maggiore e Brendola. Nella zona dei castelli a Montecchio, un gruppo di giovani, tutti da fuori città, si era radunato per consumare alcolici: sono stati sanzionati in sei, tra cui due minorenni.

Erano molti di più, una quarantina, i giovani che si erano radunati in centro a Brendola, quando il Veneto si trovava in zona arancione. Alla vista della pattuglia si sono dati alla fuga, ma gli agenti ne hanno comunque sanzionati tre, di cui due minorenni.

Diverse altre sanzioni sono state elevate a persone che si trovavano senza motivazione fuori casa dopo le ore 22.

«Le regole in questo periodo sono ben chiare: niente assembramenti e niente spostamenti ingiustificati! – commenta il sindaco Gianfranco Trapula – La Polizia Locale continuerà a tenere alta l’attenzione in questo campo, un’attenzione dovuta alla grave situazione emergenziale, per contenere la diffusione del virus e per non vanificare, a causa della disattenzione o della negligenza di pochi, gli sforzi personali e i sacrifici economici di molti».

«Al controllo del territorio – spiega il Comandante Alessandro Rigolon – si aggiunge la continua attività di informazione alla popolazione. In questi giorni la media delle telefonate in entrata è di una ogni sei minuti. I cittadini chiedono se possono spostarsi per i più disparati motivi. Calcolando che la durata media delle telefonate è di quattro minuti, significa che un operatore è dedicato tutto il giorno a questa funzione, che rientra nei nostri compiti e che espletiamo fornendo tutte le informazioni utili per non incappare, anche involontariamente, nelle sanzioni».

 

Redazione web
18/03/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui