Brendola: delegazione brasiliana di SiCredi in visita in Comune

dsc_1182

Una delegazione dell’istituto di credito brasiliano SiCredi fa tappa a Brendola. Obiettivi: dialogare con le eccellenze del tessuto economico veneto e riscoprire i legami con la terra da cui nel secolo scorso migrarono le famiglie di molti nuovi brasiliani.

Ha fatto tappa questa mattina nella sala consiliare del municipio di Brendola una delegazione di 11 membri del direttivo di SiCredi, società brasiliana di credito cooperativo attiva in tutto il Paese sudamericano. Il gruppo, parte del CDA del mandamento di Ibiraiaras (Stato del Rio Grande do Sul, nel Brasile del sud), è in viaggio tra le eccellenze del territorio vicentino e veneto per uno scambio di conoscenze di natura imprenditoriale e legate all’ambito cooperativistico, così diffuso in Italia e in crescita anche nel tessuto economico brasiliano.

La delegazione, atterrata ieri nel nostro Paese, rimmarrà in Italia fino al 9 ottobre prossimo. In questa settimana per loro l’agenda è fitta di appuntamenti con realtà imprenditoriali sui colli berici ma non solo. La missione è stata organizzata in collaborazione con MMF Consulting, società di consulenza aziendale molto attiva sull’asse italo-brasiliano con sede italiana nel veronese.

Gli incontri sono stati promossi coinvolgendo aziende impegnate nel settore della produzione agricola e enogastronomica, ambiti di grande importanza nel sud del Brasile. I membri della delegazione sono infatti attivamente impegnati anche a livello imprenditoriale, e quindi l’intera esperienza è orientata a far conoscere le buone pratiche del saper fare che contraddistinguono le aziende venete. L’appuntamento di Brendola in quest’ottica ha rivestito un’importanza strategica.

“Siamo orgogliosi di accogliere questi nostri fratelli arrivati da lontano – ha evidenziato il sindaco Renato Ceron -; ci divide un oceano, ma ci accomunano l’amore per la terra e i suoi prodotti. Siamo gente che ha nel dna la passione per il lavoro, gente che non teme le cattive annate, perchè comunque vada trova sempre la forza di guardare avanti. A tutte queste persone ho voluto dire: bentornati a casa”.

La mattinata si è aperta con l’alzabandiera in piazza della Vittoria davanti monumento ai caduti, alla presenza degli alpini che hanno intonato l’inno di Mameli. Poi il confronto si è spostato in sala consiglio.

“Voi – ha proseguito Ceron rivolgendosi alla delegazione – siete la prova che oggi sempre più siamo tutti cittadini del mondo. Dobbiamo aprirci, per crescere assieme. E la cultura è l’arma più forte per abbattere barriere e pregiudizi”

“In Brasile oggi – ha sottolineato in un perfetto dialetto veneto il vicepresidente di SiCredi Aquelino Dalla Libera – risiedono quasi 30 milioni di persone discendenti dai migranti italiani, su una popolazione complessiva di oltre 200 milioni di persone. La spinta italiana si vede in particolare nella crescita del settore agricolo, dove abbiamo portato l’esperienza delle nostre origini. Oggi il nostro modo di lavorare la terra, o di allevare gli animali, ma anche la nostra cucina, le nostre tradizioni, la nostra lingua, devono molto agli insegnamenti che ci hanno passato gli avi partiti dal Veneto”.

II confronto si è concluso con lo scambio di omaggi: il sindaco Ceron ha consegnato quattro copie del libro “Brendola Contemporanea” mentre Dalla Libera ha lasciato al primo cittadino un gagliardetto con lo stemma e il motto di SiCredi, oltre a un “mate”, il recipiente utilizzato per bere l’omonima infusione che in Brasile è bevanda tradizionale.

Conclusa la parte istituzionale, la delegazione ha raggiunto Piazza del Popolo, per godere della splendida vista della vallata e vedere l’edificio che ha dato i natali alla Cassa Rurale e Artigiana di Brendola. Il passaggio ha infatti preceduto la visita con i vertici della Cassa per un confronto sulle comuni prospettive nel sistema del cooperativismo. Nel corso del pomeriggio inizeranno gli incontri con le aziende e le realtà produttive del territorio.

“La diversità può essere la nostra forza – ha aggiunto il sindaco Ceron – laddove sapremo insegnare a voi ciò che non sapete, e imparare da voi ciò che non sappiamo”

“Oggi siamo qui per imparare – ha fatto eco Dalla Libera – ma aspettiamo a braccia aperte tutte le realtà che vorranno venirci a trovare, per conoscerci e costruire insieme un dialogo lungo il ponte delle comuni origini, che ci possa portare lontano”

Con questa visita dunque la delegazione ha voluto rinnovare il legame che unisce il Veneto al Brasile del sud, meta di migliaia di migranti partiti proprio da queste parti. Quest’appartenenza si legge chiaramente anche nei cognomi di molti membri della delegazione (tutti cittadini brasiliani), dall’evidente origine veneta.

Questi i componenti della delegazione:

LINDOMAR DO CARMO MORAES: Presidente del Sindacato Lavoratori Rurali Lagoa Vermelha e Capão Bonito do Sul, direttore FETAG RS, vice-presidente COOHF RS.

JOSE CARLOS NADIN: funzionario di banca in pensione, imprenditore agroindustriale

ELMIR TOAZZA: Consigliere del CDA di SiCredi Ibiraiaras, medico veterinario specializzato nell’assistenza alle aziende agricole e d’allevamento

LINDOMAR TERVISO: Dirigente sindacale e tecnico agricolo con formazione nell’ambito dell’amministrazione nella piccola agricoltura. È produttore di latte e grano.

ELOI ZANETTE: Consigliere del CDA di SiCredi Ibiraiaras. Tecnico in contabilità e produttore agricolo.

DIMAS PECATTI: Consigliere del CDA di SiCredi Ibiraiaras. Produttore e esportatore di prodotti agricoli. Coordinatore del Nucleo Cooperativa Santa Clara.

SIMÃO ANDREAZZA: Consigliere del CDA di SiCredi Ibiraiaras, produttore di vino artigianale, presidente del Sindacato Lavoratori Rurali di Nova Araçá,

IVO PERINOTTO: Consigliere del CDA di SiCredi Ibiraiaras, produttore agricolo

GUSTAVO SAMUEL GIULIAN: Tecnico contabile e agricolo. Consigliere fiscale di SiCredi Ibiraiaras.

RENATO VIDI: Produttore agricolo e consigliere fiscale di SiCredi Ibiraiaras

AQUELINO DALLA LIBERA: Ingegnere agronomo e produttore agricolo. Presidente fondatore di SiCredi Ibiraiaras RS e attuale vice-presidente

 

 

Comune di Brendola

Redazione web 03/10/2016

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui