Brendola: il Comune apre le porte a 5 stagisti

 

DSC_0338

Il Comune apre le porte a 5 giovani stagisti impegnati in un progetto di alternanza scuola-lavoro con gli istituti superiori vicentini. Affiancheranno il personale degli uffici municipali fino a fine agosto.

Hanno deciso di passare un’estate lontano dai libri di scuola, ma più vicini al mondo del lavoro. Sono i 5 giovanissimi stagisti che nelle settimane del periodo estivo daranno una mano al personale degli uffici comunali di Brendola, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro attivato nel corso dell’anno scolastico dagli istituti superiori del vicentino, cui da diversi anni l’Amministrazione ha scelto di aderire con entusiasmo. Quest’anno la squadra si compone di 3 ragazze e 1 ragazzo, tutti di quarta superiore, chiamati ad affiancare il personale del Comune nel periodo delle vacanze scolastiche per conoscere gli aspetti del lavoro quotidiano in ambito amministrativo; il loro apporto sarà peraltro di fondamentale importanza, in un periodo dell’anno notoriamente “caldo” anche dal punto di vista delle scadenze burocratiche da rispettare.

I 5 ragazzi provengono: due dall’Istituto Tecnico “Rosselli” di Lonigo, uno dall’Istituto Tecnico Commerciale “Piovene” di Vicenza, e due dall’Istituto “Ceccato” di Montecchio Maggiore (uno dall’indirizzo tecnico economico, e l’altro dal professionale industriale). Per loro l’esperienza avrà la durata di 5 settimane, con un carico di lavoro di 20 ore settimanali, ad eccezione dell’iscritto all’indirizzo professionale, il cui monte ore complessivo ammonta a 200. Per i primi tre di loro l’esperienza è iniziata già in questi giorni, mentre gli ultimi due entreranno in servizio rispettivamente il 22 giugno e il 14 luglio, arrivando a coprire un periodo temporale che si concluderà al termine del mese di agosto. Saranno distribuiti tra ufficio tributi, segreteria, ragioneria, ufficio tecnico e biblioteca, con un tutor incaricato in ognuno dei settori, che li seguirà passo passo nel corso dell’attività.
Le scuole durante l’anno scolastico hanno contattato le varie realtà occupazionali territoriali per proporre l’iniziativa interamente a costo zero, e l’Amministrazione di Brendola ha confermato la propria partecipazione, sapendo di dare un’opportunità vicino casa ai ragazzi in cambio di un aiuto in un momento dell’anno in cui le incombenze per gli uffici aumentano. Con gli istituti è stata stipulata una convenzione di tirocinio.
“Ho detto a questi ragazzi – aggiunge il Sindaco Renato Ceron – di guardare con grande serenità all’esperienza che passeranno nella nostra squadra. Sarà un’occasione di crescita, e di confronto costruttivo con il mondo del lavoro, in un ambiente che farà di tutto per farli sentire accolti”.
“Il lavoro è una garanzia – spiega l’Assessore alla Cultura Barbara Tamiozzo – che gli adulti di oggi devono essere in grado di costruire per quelli di domani. Ben vengano iniziative come questa, che sottolineano ancora una volta la voglia dei nostri ragazzi di dimostrare impegno e capacità”.

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui