Brendola: omaggio al concittadino Ferruccio Marzari in occasione del 4 novembre

ferruccio_marzari

Grande Guerra: Brendola omaggia Ferruccio Marzari. In Sala Polivalente una doppia esposizione per riscoprire il conflitto visto con gli occhi dell’aviatore brendolano.

Per ricordare i 100 anni dalla Grande Guerra, proseguono a Brendola le iniziative organizzate dalla Pro Loco con il sostegno dell’Amministrazione comunale e la collaborazione dei Gruppi Alpini e dell’Anget (Associazione Genio e Trasmettitori). In occasione della ricorrenza del 4 novembre, data simbolo della conclusione delle ostilità, è in programma l’inaugurazione di una duplice esposizione in Sala Polivalente, dedicata al conflitto e in particolare alla figura di Ferruccio Marzari, coraggioso aviatore brendolano protagonista di numerose imprese eroiche in volo sui campi di battaglia.

La cerimonia di inaugurazione è in programma:


VENERDÌ 4 NOVEMBRE
alle 20.30
Sala Polivalente
Piazza del donatore, Brendola

Ferruccio Marzari

Ferruccio Marzari, fu un aviatore nato a Brendola e impegnato nel conflitto con il grado di tenente. Fu protagonista di numerose importanti azioni militari, tra cui molti raid aerei in territorio nemico per ottenere fotografie degli schieramenti rivali. Immagini e documenti gentilmente concessi dalla famiglia consentiranno di guardare allo scontro dal punto di vista di un giovane brendolano chiamato a diventare un eroe. Saranno anche esposti gli strumenti di volo utilizzati nel corso del coraggioso raid Roma-Tokyo, oltre a molti ricordi di guerra raccolti da Marzari nei campi di battaglia.

Esposizione di oggetti bellici

A fianco della parte dedicata a Marzari, sarà allestito un spazio con una raccolta di oggetti bellici curata dal brendolano Gian Luigi Massignani, appassionato della prima guerra mondiale. I reperti appartengono in parte alla sua collezione personale, e in parte sono stati gentilmente concessi da diversi appassionati del territorio. Tra i pezzi pregiati, oltre a granate, bombe, elmetti e oggetti di vita quotidiana appartenuti ai soldati, anche tre divise complete dell’epoca: una divisa da artigliere, una divisa da alpino e la replica di una divisa da geniere.

La duplice esposizione sarà visitabile anche sabato 5 novembre (orari 9-12 e 15-20) e domenica 6 novembre (orari 9-12 e 14-18).

“Sono oggetti e fotografie che parlano – evidenzia il sindaco Renato Ceron – e pur nel rispettoso silenzio con cui li si guarda, è incredibile la forza con cui comunicano. Trasmettono le stesse emozioni vissute un tempo da quei ragazzi chiamati a difendere la loro patria, e lasciano un segno indelebile nel cuore di chi oggi è qui per dire loro grazie. Invito dunque i nostri concittadini a visitare numerosi una mostra davvero unica”.

 

 

 

 

Comune di Brendola

Redazione web 03/11/2016

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui