Bulli: tentata rapina e lesioni, 5 minori denunciati

Bulli

Salta fuori un episodio di cronaca. La Polizia Locale di Arzignano ha fatto sapere che, lo scorso 8 settembre, al Parco dello Sport, un minorenne è stato aggredito da più ragazzi mentre tentavano di derubarlo. Tutti e cinque i ragazzi (due italiani e tre di famiglie di origine straniera) sono stati denunciati/segnalati dalla Polizia Locale alla Procura – Tribunale Minori di Venezia.

IL FATTO. Nel pomeriggio dell’8 settembre, presso il parco dello Sport di Arzignano un minorenne residente in vallata è stato aggredito allo scopo di ottenere una somma di denaro del tutto esigua. La vittima è stata afferrata e colpita violentemente più volte con pugni e calci, tutto ciò in concorso con altri compagni che assistevano e partecipavano a compiere l’azione. Il ragazzo aggredito si è recato al pronto soccorso e la notizia di quanto accaduto è stata subito pubblicata dal genitore su Facebook. Visto il post, il vicesindaco Enrico Marcigaglia ha immediatamente attivato la Polizia Locale che già la sera stessa ha contattato i genitori della vittima. Il comando, poche ore dopo i fatti, ha posto in essere un’attività di indagine al fine di individuare gli autori della tentata rapina nonché degli altri soggetti che hanno partecipato all’aggressione. Il 3 novembre, i soggetti coinvolti a vario titolo nei fatti sopra esposti, sono stati identificati. Si tratta di cinque ragazzi di età compresa tra i 13 e 17 anni, tutti residenti nel Comune di Arzignano. Sono stati tutti denunciati alla procura della Repubblica presso il tribunale dei minori di Venezia.

«Nessun atto di bullismo sarà tollerato. Non abbiate paura, informate i genitori – le parole dell’assessore Enrico Marcigaglia e del sindaco Alessia Bevilacqua –. La Polizia Locale ha le capacità per sapere come e dove individuare i bulletti del quartiere».

Redazione web
16/11/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui