Cantine in festa sui Colli Berici aspettando il Giro d’Italia

 photo url-2_zpsc068eb18.jpeg

Il 18 e 19 maggio sei cantine e una distilleria proporranno degustazioni e percorsi di visita per i ciclisti e le loro famiglie. L’iniziativa è coordinata dal Consorzio Tutela vini Colli Berici e Vicenza e dalla Strada dei vini dei Colli Berici.

Mercoledì 22 maggio il Giro d’Italia farà tappa a Vicenza dopo aver abbracciato, nella parte finale del tracciato, buona parte dei Colli Berici.

Gli occhi delle telecamere di tutto il mondo saranno puntate sulle strade e sui vigneti che ricoprono le colline a sud della città di Vicenza.

Un evento che sei cantine e una distilleria, con il coordinamento del Consorzio di Tutela vini Colli Berici e Vicenza, si preparano a celebrare con un fine settimana nel quale spalancheranno le loro porte ai visitatori per degustazioni e percorsi di visita.

I più interessanti saranno sicuramente i ciclisti dilettanti che vorranno provare in anteprima il percorso della tappa vicentina. Tra una pedalata e l’altra si potranno degustare i vini in abbinamento ai prodotti tipici del territorio. Una splendida occasione, per gli sportivi e le loro famiglie, di fare una gita fuori porta e scoprire i tesori dei Colli Berici.

Sabato 18 e domenica 19 maggio, dalle ore 8:30 alle 19 i ciclisti potranno parcheggiare l’auto presso le cantine e approfittare di un punto di ristoro durante il giro o al rientro. In ogni azienda, su richiesta, in programma degustazioni guidate e possibilità di acquisto dei prodotti.

Le aziende aperte sono: Cà Rovere di Alonte, Piovene Porto Godi di Toara di Villaga, Pegoraro di Mossano, San Valentino di Brendola, Costalunga di Castegnero, Ca’ Basso di Longare e la Distilleria Dal Toso di Barbarano.

Ogni cantina proporrà i propri prodotti contrassegnandoli con un adesivo commemorativo a tiratura limitata, che renderà i vini e le grappe un piacevole souvenir dell’evento da conservare o regalare.

Per chi non è interessato a provare il percorso con la bicicletta ogni cantina propone un programma alternativo: si va dalla visita al grazioso centro di Lonigo o ai Castelli di Giulietta e Romeo, ai percorsi a piedi e cavallo; si possono visitare fattorie didattiche o inoltrarsi nelle grotte dei Berici.

Non mancheranno anche in città le occasioni per degustare i vini e i distillati dei Colli Berici nei giorni del giro.

Due corner tematici sono stati allestiti in due rinomati locali del centro storico: il winebar Il Grottino di Piazza delle Erbe e il Galla Caffé di piazza Castello.

Gli stessi vini saranno proposti al pubblico nell’area EXPO ai giardini Salvi e sempre con i vini delle aziende partner si brinderà durante la cena di gala in Basilica Palladiana il 22 maggio.

“Il passaggio del Giro d’Italia – commenta Andrea Monico, direttore del Consorzio Vini Colli Berici e Vicenza – non è solo un’occasione di visibilità mediatica per il nostro territorio. Vorremmo fosse un’opportunità concreta per molte persone per viverlo in prima persona. I Berici sono un tesoro incontaminato a pochi passi dai principali centri urbani del Veneto. Scoprirli in sella ad una bicicletta è fantastico. Proseguire la scoperta immergendosi tra i suoi sapori e gustando i suoi vini è un’esperienza ancora migliore”.

 

Redazione web 14-05-2013

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui