Carrè: arrestato spacciatore. In casa aveva 31 piantine di cannabis

 photo FOTODROGA_zps8397e841.jpg

Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Chiuppano hanno arrestato un 38enne di Carrè, per “coltivazione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”.

L’uomo è nullafacente e gravato da pregiudizi penali in materia di stupefacenti.

In casa coltivava 31 piante di cannabis indica, ed è stato trovato in possesso di 35 grammi di “hashish” e 188 semi di “cannabis indica”.

Le indagini dei Carabinieri

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Chiuppano, nel corso di una attività informativa diretta a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno saputo che un giovane residente in località Prà Secco del comune di Carrè, con pregiudizi penali in materia di stupefacenti, deteneva delle piantine di cannabis indica.

Per verificare se tale informazione fosse vera o no, ieri mattina è stato organizzato un servizio di appostamento nei pressi dell’abitazione sospetta.

Verso l’ora di pranzo, il 38enne è rientrato in casa assieme alla sua convivente.

A quel punto i militari sono intervenuti per iniziare la perquisizione domiciliare.

In casa dell’uomo hanno trovato:

– 31 piante di “cannabis indica”, altre circa 20 centimetri, in altrettanti vasi per fiori;

– 35 grammi di sostanza stupefacente tipo “marijuana”, già essiccata, confezionata e pronta per lo spaccio;

– 1 bilancino elettronico digitale di precisione per la pesatura delle dosi;

– 1 provetta contenente 188 semi di “cannabis indica”;

– 1 rivista contenente articoli specializzati per la coltivazione della “cannabis indica”;

– 1 serra rudimentale per la coltivazione della cannabis, completa di lampada, faro alogeno, trasformatore stabilizzato ed altri accessori per l’umidificazione.

Tutto il materiale è stato recuperato e sottoposto a sequestro.

Giunti in caserma, i militari hanno chiarito il quadro della situazione, e il 38enne è stato dichiarato in arresto per coltivazione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e sottoposto alla misura dei domiciliari, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza – Dr. Gianni Pipeschi, in attesa della fissazione del rito direttissimo.

 photo FOTOSERRA_zpsfbba4294.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Redazione web 25-09-2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *