Colto dall’ira entra e sfascia il ristorante

Beccato con le mani dentro la cassa, viene allontanato ma ritorna per sfasciare il locale. È successo venerdì 23 aprile al ristorante Capuleti di Montecchio Maggiore, dove il titolare Giuseppe Innamorato, assieme ai suoi dipendenti, ha dovuto subire l’ira di un giovane in stato di alterazione.

LA RICOSTRUZIONE. Il titolare, che si era allontanato per un attimo dal bancone, ha trovato al suo ritorno un ragazzo intento a maneggiare la cassa. Colto sul fatto il giovane, sulla ventina e residente ad Arzignano, ha reagito buttando a terra tutto ciò che c’era sul bancone. Evidentemente non lucido e probabilmente sotto l’effetto di qualche sostanza è stato allontanato dal locale. Non contento si è poi diretto verso un’attività adiacente arrecando danni anche a questa. Preso dall’ira è poi tornato al ristorante, sollevando un masso utilizzato come base per ombrelloni, che ha prontamente scaraventato contro la porta a vetro del locale.

LE PAROLE DEL TITOLARE. «Sono stati momenti di panico – afferma Giuseppe Innamorato titolare del ristorante Capuleti -. Io e i miei dipendenti abbiamo paura, già con il Covid stiamo lavorando poco, in più, quando accadono queste cose c’è la voglia di mollare. Siamo demoralizzati, non è giusto. Fortunatamente grazie alle telecamere dell’attività vicino la nostra i carabinieri sono riusciti a identificare l’aggressore».

Redazione web
06/05/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui