Coronavirus: il Comune al fianco di persone e famiglie in difficoltà

Buoni spesa e una raccolta fondi per persone e famiglie in difficoltà. Sono le due iniziative di sostegno diretto avviate dal Comune di Zermeghedo per far fronte alle ricadute economico-sociali dell’emergenza coronavirus.

“Purtroppo anche il nostro paese, pur registrando al momento solo un contagiato – spiega il sindaco Luca Albiero -, sta già toccando le prime conseguenze negative di questa emergenza in merito alla stabilità economica di alcune famiglie. Questi due strumenti ci permettono di dare un aiuto concreto e soprattutto immediato a chi, per carenza di risorse, rischia di sprofondare in una crisi che può essere drammatica. Ringrazio fin d’ora quanti vorranno contribuire al sostegno dei nostri concittadini più sfortunati”.

I buoni spesa.

Il Comune ha già erogato i primi 3.000 euro in buoni spesa (sui 7.000 euro stanziati dalla Protezione Civile nazionale) alle 15 famiglie che ne hanno fatto richiesta e ne avevano i requisiti. I buoni, da 25 e 50 euro, sono spendibili in un supermercato della zona che si è reso disponibile ad erogarli per conto del Comune.

“I restanti 4.000 euro – spiega il sindaco – saranno impiegati per continuare in questa forma il sostegno nei confronti di queste ed altre famiglie che eventualmente ne faranno richiesta”.

La raccolta fondi.

Parallelamente il Comune ha avviato una raccolta fondi, aperta a cittadini, imprese e associazioni, per sostenere nel prossimo futuro gli interventi che si renderanno necessari per contrastare l’emergenza socio-economica.

Tutte le donazioni in denaro devono essere effettuate con la seguente modalità:

IBAN: IT 47 T 07601 03200 001048438525

BANCA: Banco Posta

INTESTATO A: Comune di Zermeghedo

CAUSALE: Erogazione liberale emergenza COVID 19

Per le donazioni di materiale sanitario, dispositivi medici, presidi e apparecchiature rivolgersi invece alla Protezione Civile Montecchio Maggiore (di cui Zermeghedo fa parte): Tel. 0444/694722.

Il Decreto “Cura Italia” prevede una detrazione IRPEF del 30% per le donazioni effettuate dalle persone fisiche e la deduzione totale ai fini IRES e IRAP per le donazioni effettuate dalle imprese (ART.66 D.L. 17.3.2020 n. 18). 

Redazione web
24/04/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui